Famiglia, relazioni affettive  -  Redazione P&D  -  10/05/2023

Spara all'ex moglie davanti alle figlie e si suicida

"CAPIRAI QUANDO TI FARÀ MALE L'ANIMA COME A ME": LE PAROLE CHE ANNUNCIAVANO LA TRAGEDIA

------------

Lo scorso 5 maggio MB, 61 anni, ha tentato di uccidere l'ex compagna nel giorno in cui sarebbe stato arrestato per maltrattamenti in famiglia. Una lettera scritta per le bambine: "Mamma e papà da lassù vi proteggeranno sempre"

------------

È stato un gesto premeditato quello di MB, il 61enne originario di C che venerdì 5 maggio ha prima sparato al volto alla ex compagna 32enne - riuscendo fortunatamente a colpirla solo di striscio allo zigomo - e poi rivolto la pistola (una Beretta 6.35) contro di sé, uccidendosi nella casa in cui entrambi abitavano con le due figlie di 8 e 6 anni a Cremnago (frazione di Inverigo, nel Comasco) prima della separazione: lo dimostrano la lettera d'addio che l'uomo aveva lasciato in un armadio, nascosta tra i vestiti delle bambine e alcuni post sui social che, letti a posteriori, fanno ancora più spavento. Come questo: "Mi capirai solo quando ti farà male l'anima come a me". Proprio il 5 maggio era infatti arrivata per l'uomo - accusato di maltrattamenti in famiglia aggravati dalla presenza delle figlie minori e lesioni - l'ordinanza di custodia cautelare in carcere, che stava per essere eseguita.

------

Nel biglietto, come riporta la Provincia di Como, aveva scritto "Il vostro papà vi vuole bene. Mamma e papà da lassù vi proteggeranno sempre" prima di commettere quello che aveva pianificato come un omicidio-suicidio: è stata la stessa donna, che si è salvata scappando per le scale e rifugiandosi a casa dei vicini, a trovare il messaggio, dal quale emerge che B non avrebbe avuto intenzione di fare del male alle figlie.

----

La situazione della famiglia era già seguita dai carabinieri di Lurago d'Erba, dato che la donna aveva denunciato l'uomo per violenza domestica: in base a quanto ricostruito dalle forze dell'ordine anche grazie alle testimonianze dei vicini di casa, il rapporto tra i due era da tempo burrascoso, ma la 32enne era sempre rimasta con il compagno, probabilmente per garantire una maggior stabilità alle due figlie della coppia.

---

Era entrato di nascosto nella casa dove non viveva più Il 61enne non aveva più le chiavi di casa, ma è comunque riuscito a intrufolarsi nell'abitazione mentre l'ex compagna era fuori con le bambine e l'ha aspettata. Dopo averle sparato, si è barricato in casa con le figlie e infine si è chiuso in camera da letto per suicidarsi: solo per questo le bambine non hanno assistito alla scena, ma hanno capito tutto quello che stava avvenendo tra i genitori

 

 




Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di Marzo 2022, Persona&Danno ha servito oltre 214.000 pagine.

Libri

Convegni

Video & Film