Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Articoli, saggi

19/01/17

Proposta di approfondimento interpretativo medico-giuridico sul " danno biologico" - Societa' Medicolegale Triveneta

UN MOMENTO DI RIFLESSIONE COMUNE : il peccato originale del  concetto medicolegale di “ danno biologico “ come  definito dalla Societa’ Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni nell’anno 2001

Premessa

L’immodificata configurazione medico legale del concetto di  danno biologico, esaminata in relazione alle attuali necessita’ di una parametrazione risarcitoria equilibrata e non automatica del danno alla persona , determina la persistenza di   un “ equivoco” interpretativo medico-giuridico, basato su una “ incongruita’” tecnica : ritenere  di avere , ...

leggi tutto ›
 

16/01/17

Conclusione del contratto: anche la c.d. “offerta al pubblico” vale come proposta? - Riccardo Mazzon

si pensi, ad esempio, all'istituzione, da parte dei comuni, di aree di sosta a pagamento (magari con avviso: parcheggio incustodito) ovvero alla pubblicazione del “prospetto informativo”, nelle ipotesi di sollecitazione all'investimento.

Anche l'offerta al pubblico, quando contiene gli estremi essenziali del contratto, alla cui conclusione è diretta, vale come proposta, salvo che risulti diversamente dalle circostanze o dagli usi; la revoca dell'offerta, inoltre, se è fatta nella stessa forma dell'offerta o in forma equipollente, è efficace ...

leggi tutto ›
 

15/01/17

Alcune brevi note su “L’Orco in canonica” di Paolo Cendon – Giovanni Catellani

Nella copertina del libro, Il titolo, “L’orco in canonica”, ha un carattere in neretto, mentre il nome dell’autore, Paolo Cendon, e il sottotitolo, “Una ragazza esce dal buio del passato”, sono evidenziati con un carattere bianco.

La stessa differenza la si nota nella pagina interna che indica autore, titolo e sottotitolo. In nero il secondo, in grigio il primo e il terzo.

Si tratta, ovviamente, di una scelta grafica, ma è un particolare che manifesta una circostanza significativa: all’autore è ricollegabile più il sottotitolo che non il titolo.

Perché a Cendon interessava ascoltare e nar ...

leggi tutto ›
 

13/01/17

Recensione: L'orco in canonica di Paolo Cendon - Paolo Risi

Recensione de L’orco in canonica di Paolo Cendon, Marsilio editori, di Paolo Risi, tratta dal portale di letteratura Zest Letteratura Sostenibile

Paolo Cendon (docente universitario e fautore della figura giuridica del “danno esistenziale”) con il romanzo “L’orco in canonica” tratta un tema delicatissimo e lo espone in modo adeguato, senza omettere le crudeltà e lasciando che i fatti strutturino essi stessi la narrazione. La materia (l’abuso su minori) è a parole e nelle intenzioni discussa, trattata, rientra nei palinsesti che modellano la pubblica opinione. Ma Cendon va oltre, non si accontenta de ...

leggi tutto ›
 

13/01/17

Successioni e debiti del de cujus: rischi gravi per il chiamato all’eredità nel possesso dei beni ereditari - Riccardo Mazzon

L’effettuazione dell’inventario è adempimento importante soprattutto per il chiamato all’eredità che, a qualsiasi titolo, sia nel possesso di beni ereditari: egli deve, infatti, fare l'inventario entro tre mesi dal giorno dell'apertura della successione o della notizia della devoluta eredità perché, altrimenti, trascorso tale termine senza che l'inventario sia stato compiuto, il chiamato all'eredità è considerato erede puro e semplice.

L’effettuazione dell’inventario è adempimento importante soprattutto (nel senso che, trattandosi ...

leggi tutto ›
 

11/01/17

Cause di giustificazione: elementi la cui assenza determina l’antigiuridicità obiettiva anche dell’illecito civile? - Riccardo Mazzon

E’ noto come il codice civile codifichi due sole cause di giustificazione, quali fattispecie idonee ad eliminare l’antigiuridicità del fatto – altrimenti illecito - dannoso: si tratta, naturalmente, della legittima difesa, prevista dall’articolo 2044 del codice civile, e dello stato di necessità, regolato dall’art. 2045, medesimo codice.

Ed è proprio la giurisprudenza a ricordare come l'art. 2044 c.c., disponendo che la responsabilità per danni sia esclusa quando il danno è arrecato per difendere sé od altri contro il pericolo attua ...

leggi tutto ›
 

10/01/17

Prospettive di riforma del diritto civile, interessi fondamentali della persona e tutela del mercato

Seminario organizzato dall'associazione civilisti per il 27.1.2017

Il seminario si svolgerà presso l'Aula Calasso, dalle ore 9:00.

Si pone in allegato una bozza aggiornata del programma

leggi tutto ›
 

09/01/17

Colpevolezza civile in senso lato: responsabilità, risarcimento e giudizio di rimproverabilità personale oggettiva - Riccardo Mazzon

La colpevolezza proietta la propria luce in tutti e ciascuno degli elementi del fatto oggettivamente illecito, presupponendone pertanto il complessivo, attento, esame; quale categoria trasversale interessante sia l’ambito penale sia l’ambito civile, è soggetta a tripartizione: in particolare, essa può essere esaminata nei suoi tre aspetti del dolo, della colpa e della responsabilità oggettiva.

Come spesso riferito, l’art. 2043 c.c., nonché dottrina e giurisprudenza pressoché unanimi, riservano il termine colpevolezza, in ambito civile, ...

leggi tutto ›
 

28/12/16

Reati a danno degli animali: serve più attenzione da parte della magistratura - Alessandro Ricciuti

L’assoluzione dei due pastori che nel luglio di due anni fa nel bresciano presero a calci e bastonarono ripetutamente, fino a ucciderlo, un cane meticcio, solleva notevoli interrogativi su quale sia la reale percezione dello status degli animali nella società, al di là della formale definizione quali “esseri senzienti”, gettando un’ombra molto lunga sul possibile avanzamento della tutela legale degli animali nel nostro ordinamento.

...
leggi tutto ›
 

23/12/16

Inammissibilità del referendum sul Jobs act - Prof. Francesco Paolo Rossi

Pubblichiamo con piacere il seguente articolo, a firma del Prof. Avv. Paolo Francesco Rossi, Professore Emerito di Diritto del Lavoro dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Sulla Legge 10.12.2014 n. 183, recante deleghe al Governo in materia di riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, nonché in materia di riordino della disciplina dei rapporti di lavoro e dell’attività ispettiva e di tutela e conciliazione delle esigenze di cura di vita e di lavoro (G.U. Serie generale n. 290 del 15.12.2014 ...

leggi tutto ›
 

22/12/16

Legge Regionale 11 agosto 2015, n.23 – Evoluzione del sistema socio sanitario lombardo – di Guendalina Scozzafava

La legge regionale 23/2015 ribadisce nella sua ossatura alcuni criteri già tipici del più ampio sistema lombardo e ne aggiunge, talvolta marcandoli fortemente, altri maggiormente innovativi come ad esempio il principio della libera scelta del cittadino nell'accesso alle strutture e il principio della valutazione multidimensionale volta a garantire un altro importante caposaldo di questa legge, che è quello della centralità della persona nella presa in carico.

È importante rilevare, prima di addentrarsi nella disamina ...

leggi tutto ›
 

22/12/16

SSM: Le nuove Tabelle di liquidazione del danno alla persona -

Presentazione del corso Tabelle milanesi di liquidazione del danno alla persona: nuove proposte?

Riceviamo e pubblichiamo la presentazione del corso organizzato dalla Scuola Superiore della Magistratura aperto agli Avvocati e ai praticanti, ai magistrati togati ed onorari, ai medici - legali e ai periti, agli accademici, agli stagisti, agli studenti delle scuole di specializzazione per le professioni legali.

leggi tutto ›
 

22/12/16

Perdita della vita: un tema ancora aperto - Patrizia Ziviz

Perdita della vita: un tema ancora aperto - Patrizia Ziviz

 

Tra le pagine più sofferte e controverse di cui si è discusso in tempi recenti, nell’ambito della responsabilità civile, va senz’altro annoverata la risarcibilità della perdita della vita. Il problema rimane ancor’oggi attuale, dal momento che non può ritenersi per alcun verso definitivo l’assetto della materia delineato dalla pronuncia delle Sezioni Unite n. 15350/2015.

 

Sulla questione si segnala la recente pubblicazione del libro “Il danno da morte. Cinque voci per un tema controverso”, a cura di Giuseppe Cr ...

leggi tutto ›
 

22/12/16

Condominio: come i condomini possono opporsi alla sopraelevazione - Riccardo Mazzon

Titolari dello "ius aedificandi", dunque, nel caso di sopraelevazione o nuova fabbrica in un edificio di proprietà condominiale, sono unicamente i soggetti che hanno il potere giuridico di realizzare le predette costruzioni e, quindi, i soggetti indicati dall'art. 1127 c.c., ossia il proprietario dell'ultimo piano ed il proprietario esclusivo del lastrico solare.

A seguito della sopraelevazione, i proprietari dei nuovo piani (o delle porzioni del nuovo piano) entrano a far parte del condominio, ipso facto e ipso iure e, conseguentemente, ai sensi ...

leggi tutto ›
 

20/12/16

CUN: guida per la scrittura degli ordinamenti didattici AA. 2017-2018

Riceviamo e pubblichiamo la guida del Consiglio Universitario Nazionale per la scrittura degli ordinamenti didattici A.A. 17/18

leggi tutto ›
 

19/12/16

Mezzo secolo di diritto penale - Paolo Pittaro

Il 1° novembre 2016 il prof. Paolo Pittaro è andato in quiescenza dal ruolo universitario per limiti di età.

In ogni caso continua a tenere il suo insegnamento biennale di "Diritto penale" presso l'Univesità di Trieste, con contratto esterno nella qualifica attribuitagli di "eminente studioso".

Il 25 ottobre 2016 ha tenuto una lezione magistrale conclusiva del Corso dal titolo "Mezzo secolo di diritto penale. Riflessioni in libertà".

Ove di interesse, ne pubblichiamo il testo, scaricabile dal link allegato.

leggi tutto ›
 

17/12/16

Province e servizi pubblici locali: effetti (collaterali) post referendum – Alceste Santuari

Tra gli effetti conseguenti al recente referendum consultivo sulle proposte di modifica costituzionale rientra anche la conferma delle province quali enti intermedi coperti da garanzia costituzionale. Ma cosa può accadere alla legge Delrio del 2014?

Ai sensi dell’art. 114, comma 1 della Costituzione (rimasta invariata a seguito della vittoria del No al recente referendum), le articolazioni territoriali previste nel nostro ordinamento sono Regioni, Province e Comuni.

Come è noto, a costituzione invariata, le province sono stato incise dalla l. 7 aprile 2014, n. 56 (c.d. legge Delrio), la quale (art. 1, c ...

leggi tutto ›
 

17/12/16

Nuove povertà: l’azione (meritoria) del volontariato e dei comuni – Alceste SANTUARI

Aumenta la povertà, ma fortunatamente aumentano anche gli esempi di intervento a favore di quanti si trovano in condizioni di difficoltà economica

 

Come anche registrato dalla recente indagine pubblicata dall’Istat, i numeri della povertà in Italia sono drammaticamente significativi. Tra i nuovi poveri sono considerati anche quanti (singoli e famiglie), a causa delle condizioni economiche, sono costretti a richiedere (anche) assistenza di carattere alimentare.

 

L’art. 3 della Costituzione stabilisce che tra i compiti prioritari della Repubblica vi è quello di costruire e attuare ...

leggi tutto ›
 

16/12/16

Condominio "di gestione": gli edifici destinati ad alloggi popolari ed economici - Riccardo Mazzon

Negli edifici destinati ad alloggi popolari ed economici, la gestione relativa all'uso ed al godimento delle cose comuni può essere trasferita, dall'ente proprietario degli alloggi, ai soci assegnatari/inquilini.

E' opportuno precisare, quanto agli edifici destinati ad alloggi popolari ed economici, come la gestione, relativa all'uso ed al godimento delle cose comuni, possa essere trasferita, dall'ente proprietario degli alloggi, ai soci assegnatari inquilini; questi ultimi possono così costituire, prima del formale trasferimento in loro favore d ...

leggi tutto ›
 

14/12/16

L'orco in canonica - Alex D. Zorzini

L'ORCO IN CANONICA

 In principio erano le lezioni private di catechismo.

Poi vennero le violenze sessuali.

La piccola Anna, una bellissima bambina con gli occhi verdi, iniziò la salita sul Golgota e restò appesa alla croce di don Fulvio per molto tempo.

Tutto inizia con la proposta di un percorso riservato per affrontare il senso della crocifissione, le parti occulte di noi, del corpo e della mente.

...
leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity