Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Legislazione e giurisprudenza

19/01/17

Quasi flagranza, la sorpresa del reo con cose o tracce - Cass. pen. 1384/17 - Carol Comand

Il requisito della quasi flagranza di cui alla seconda parte del primo comma dell’art. 382 c.p.p. presuppone una costante correlazione tra l’azione illecita e l’arresto realizzato dalle forze dell'ordine, caratterizzata dal superamento dell'immediata individuazione dell'arrestato sul luogo del reato

L’arresto in flagranza comporta la restrizione della libertà personale di una persona colta nella flagranza, propria o impropria, di un reato effe ...

leggi tutto ›
 

18/01/17

Al via il fondo di solidarietà per l’ex coniuge in stato di bisogno – di Valeria Cianciolo

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 11 del 14 gennaio scorso il Decreto 15 dicembre 2016 del Ministero della Giustizia.

Diventa operativo il Fondo di solidarietà a tutela del coniuge in stato di bisogno previsto dalla Legge di stabilità 2016.

 Cosa prevede la Legge di stabilità 2016

La legge di stabilità per il 2016 (legge 28 dicembre 2015, n. 208 – Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato), pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 30 dicembre 2015 ed entrata in vigore il 1° gennaio 2016, ha istituito, al comma 414, “in via spe ...

leggi tutto ›
 

18/01/17

Il project financing non si blocca per l’assenza di fideiussione – Tar Sicilia 110/17- Alceste Santuari

Impossibile bocciare il project financing proposto dall' impresa soltanto perché l' offerta non contiene la fideiussione prevista dall'articolo 93 del decreto legislativo 50/2016 a garanzia della partecipazione alle procedure pubbliche.

Alcuni operatori economici hanno impugnato il verbale di un comune con il quale ha escluso la proposta di finanza di progetto dalle stesse presentata a seguito di lettera – avviso esplorativo, inoltrato dallo stesso comune, al fine di individuare, ai sensi dell’art. 183, comma 15, D.Lgs. n. 50/2016 gli operatori economici interessati a produrre proposte relative alla rea ...

leggi tutto ›
 

17/01/17

Parziarietà delle obbligazioni condominiali. Mai più azioni di regresso - Cass. 199/2017 - Andrea Castiglioni

L’obbligazione del condòminio nei confronti del terzo contraente-creditore ha natura parziaria, e non più solidale. Ogni condòmino è tenuto a corrispondere limitatamente alla propria quota, da calcolarsi applicando il criterio espresso dalle tabelle millesimali. In conseguenza di tale natura, non è più esperibile l’azione di regresso nei confronti degli altri condòmini-condebitori, in quanto detta azione costituisce corollario della natura solidale di un'obbligazione. È quindi sconsigliato essere “generosi” nei confronti dei terzi, in quanto si riducono le possibilità di azi ...

leggi tutto ›
 

17/01/17

Gare d’appalto e criterio del prezzo più basso – Tar Abruzzo 30/16 – Alceste Santuari

In ragione di talune caratteristiche oggettive del servizio oggetto d’appalto, la stazione appaltante può legittimamente fare ricorso al criterio del prezzo più basso

Il d. lgs. 50/2016, pur valorizzando in modo particolare il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa (OEV) non ha formalmente espunto dal nostro ordinamento il criterio del prezzo più basso nell’assegnazione degli appalti pubblici.

Si potrebbe riassumere così quanto statuito dal Tar Abruzzo, sez. I, con la sentenza 13 gennaio 2017, n. 30. I giudici amministrativi hanno rigettato il ricorso presentato da una società, che ...

leggi tutto ›
 

17/01/17

Condominio: partecipazione differenziata alla spesa e servizio che apporta diversa utilità individuale - Riccardo Mazzon

Il legislatore ha lasciato inalterato i criteri di ripartizione dei costi di gestione previsti dal codice civile, omettendo qualsiasi sostanziale intervento riformatore, o anche solo di correzione/integrazione: infatti, di tutti gli articoli interessati, solo l'art. 1124 del codice civile viene fatto oggetto dell'intervento di riforma, in pratica confermativo delle conclusioni di pacifica giurisprudenza; così, per pretendere una partecipazione differenziata alla spesa occorre ancora provare il servizio che apporti utilità individuale in modo differenziato.

...
leggi tutto ›
 

16/01/17

Custodia in carcere per la violenza sessuale – Cass. pen. 18495/16 – Annalisa Gasparre

La vicenda riguardava un uomo indagato di violenza sessuale in danno di una ragazza minore degli anni 18. Il reato era aggravato dalla circostanza che l’indagato aveva simulato la propria qualità di pubblico ...

leggi tutto ›
 

16/01/17

Condominio: se il rumore è lieve niente risarcimento! - Cass. civ. 661/17 - Valeria De Franco

Può ritenersi sussistente il diritto al risarcimento anche per suoni o rumori di lieve entità? Secondo la Corte di Cassazione non sussiste tale diritto se il malessere ansioso-depressivo lamentato è frutto non di fattori ambientali, bensì dalla personalità disturbata dei ricorrenti.

Il Tribunale aveva inizialmente riconosciuto sussistente il nesso causale tra le immissioni rumorose provenienti dall’appartamento abitato dal custode e il disturbo ansioso-depressivo riscontrato nei vicini, una madre ed un figlio particolarmente “sensibili” ...

leggi tutto ›
 

16/01/17

Istituito l'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) un nuovo strumento per le controversie sui prodotti finanziari di Paolo F. Cuzzola

Arriva un nuovo strumento, del tutto gratuito, per risolvere le controversie sui prodotti finanziari.

Si chiama A.C.F. (Arbitro per le controversie Finanziarie) ed è un organismo collegiale che è stato istituito presso la Consob.

Presso tale ente potranno essere sottoposte le controversie sino ad un importo massimo richiesto di 50.000 euro, in merito alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza cui sono tenuti gli intermediarinei loro rapporti con gli investitori.

L'arbitro, nato sulla scia di una direttiva comunitaria, si propone come alternativa, rapida ed a cost ...

leggi tutto ›
 

16/01/17

Distanze e confini: ancora sul rapporto tra l'articolo 889 del codice civile e il condominio - Riccardo Mazzon

La recente giurisprudenza ricorda come, in materia condominiale, le norme relative ai rapporti di vicinato, tra cui quella dell'art. 889 c.c., trovino sì applicazione, rispetto alle singole unità immobiliari, ma soltanto in quanto compatibili con la concreta struttura dell'edificio e con la particolare natura dei diritti e delle facoltà dei singoli proprietari.

 Si confrontino, in argomento, anche le seguenti pronunce,

"in tema di comunione dei diritti reali costituisce uso legittimo della cosa comune da pa ...

leggi tutto ›
 

15/01/17

Suicidio paziente psichiatrico – Corte EDU 22.11.16 – Annalisa Gasparre

Su questa Rivista abbiamo dato rilievo altre volte ai legami tra psiche e suicidio nonché ai possibili profili di responsabilità del sanitario per fatto del paziente psichiatrico.

A questo indirizzo ...

leggi tutto ›
 

14/01/17

Cani in spiaggia? Il Comune deve istituire zone riservate – TAR Toscana, sez. II, 1276/16 – Annalisa Gasparre

L’amministrazione che vieta tout court l’accesso degli animali alle zone balneari viola il principio di proporzionalità. È invece necessario istituire zone riservate.

...

leggi tutto ›
 

13/01/17

Evasione: quale è il confine dell’abitazione? – Cass. pen. 21118/16 – Annalisa Gasparre

L’imputata era ristretta nel proprio domicilio e si era limitata, in sporadiche occasioni, a stazionare nei pressi del cancello d’ingresso dell’abitazione compiendo attività della vita quotidiana. Tali fatti erano documentati con fotografie. Secondo il ...

leggi tutto ›
 

12/01/17

La scuola ha un ruolo centrale per contrastare l’esclusione sociale degli alunni stranieri - di Valeria Cianciolo

La scuola ha un ruolo centrale per contrastare l’esclusione sociale degli alunni stranieri - di Valeria Cianciolo

Nota a Affaire Osmanoğlu et Kocabaş c. Suisse 10 gennaio 2017

In materia di simboli religiosi la CEDU è intervenuta a partire dall’inizio degli anni Duemila sulla questione del velo islamico, che in pochi anni era divenuta in Europa emblematica delle difficoltà del processo di integrazione delle comunità islamiche provenienti dall’immigrazione.

Con alcune sue decisioni, sempre favorevoli agli Stati, essa legittimò il divieto, introdotto da alcuni legislato ...

leggi tutto ›
 

12/01/17

Distanze e confini: norme in tema di vedute e uso della cosa comune - Riccardo Mazzon

Le norme sulle distanze sono applicabili anche tra i condomini di un edificio condominiale, purché siano compatibili con la disciplina particolare relativa alle cose comuni, cioè quando l'applicazione di quest'ultima non sia in contrasto con le prime.

Si confronti, in argomento, la recente Cassazione civile, sezione II, del 18 marzo 2010, n. 6546, laddove la Suprema Corte ha cassato la sentenza di merito che aveva ritenuto applicabili, alla costruzione di un balcone, le norme in tema di vedute e non anche quella dell'art. 1102 c.c.:

...
leggi tutto ›
 

11/01/17

Società partecipate: confermati i vincoli assunzionali – Corte Conti Abruzzo 252/16 – Alceste Santuari

Gli articoli 19 e 25, d.lgs n. 175/16 precludono agli enti locali, in sede di adozione degli atti di indirizzo, di derogare all'obbligo di contenimento delle assunzioni di personale nelle società partecipate nel caso in cui le stesse siano tenute a svolgere nuovi ed ulteriori servizi.

La Corte dei Conti, sez. regionale di controllo per la Regione Abruzzo, con deliberazione 21 dicembre 2016, n. 252, è intervenuta sul tema dei vincoli assunzionali in capo alle società partecipate, già oggetto, tra l’altro, di due pareri delle sezioni regionali di controllo della Corte dei Conti Toscana (parere 17 dicembre 2014, ...

leggi tutto ›
 

11/01/17

“La cartella clinica incompleta agevola il paziente danneggiato” – Cass.22639/16 – Giorgia Bacchin

L’incompletezza della cartella clinica non giova né al medico né alla struttura ospedaliera ma, al contrario, oltre a costituire uno specifico inadempimento, fa presumere il nesso causale tra le loro condotte e il danno patito dal paziente.

 

Nel caso di specie un paziente, ritenendo di aver subito un danno a causa degli errori commessi nel corso degli interventi chirurgici cui era stato sottoposto, decideva di agire in giudizio assieme al proprio coniuge contro i sanitari, la struttura e le relative compagnie assicurative per ottener il relativo risarcimento. ...

leggi tutto ›
 

11/01/17

Condominio e sopraelevazione: responsabilità, normativa antisismica e tutela dell'aspetto architettonico - Riccardo Mazzon

A seguito della sopraelevazione, i proprietari dei nuovo piani (o delle porzioni del nuovo piano) entrano a far parte del condominio, ipso facto e ipso iure e, conseguentemente, ai sensi dell'art. 1117 c.c. acquistano senz'altro un diritto di comunione su tutte le parti di edificio ivi menzionate, ancorché comprese nei piani preesistenti.

Detto questo, è però opportuno ricordare come la facoltà di sopraelevare spetti “ex lege” al proprietario dell'ultimo piano dell'edificio (od al proprietario esclusivo del lastrico solare), nel senso che l ...

leggi tutto ›
 

10/01/17

Società partecipate: è necessario l’interesse generale – Corte Conti Lombardia 398/16 – Alceste Santuari

Spetta al singolo ente valutare quali siano le necessità della comunità locale e, nell'ambito delle compatibilità finanziarie e gestionali, avviare le "politiche" necessarie per soddisfarle.

Un sindaco ha formulato una richiesta di parere in merito alla riconducibilità del servizio di teleriscaldamento nell’ambito delle attività strettamente necessarie per il perseguimento delle finalità istituzionali dei comuni in vista della ricognizione delle partecipazioni da operarsi ai sensi dell’art 24 del decreto legislativo 175/2016. Nel caso specifico, il comune detiene una partecipazione pari al 12,99% del capi ...

leggi tutto ›
 

10/01/17

A chi vanno restituiti gli animali sequestrati se il procedimento penale viene archiviato? – Cass. pen. 15758/2016 – Annalisa Gasparre

Il giudice per le indagini preliminari accoglieva la richiesta di archiviazione del pubblico ministero di un procedimento in cui si ipotizzava la violazione dell’art. 727 c.p.

...
leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity