Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

/ Controluce

06/01/12

Cass. Civ., sez. I, 26 ottobre 2011, n. 22337 – “CONVIVENZA MORE UXORIO ED ASSEGNO DI MANTENIMENTO” – Giancarlo GIUSTI

La sentenza commentata pone due principi:

 1) Le condizioni economiche ed affettive derivanti dalla stabile convivenza , unitamente ai risparmi di spesa per effetto degli oneri economici assunti dal convivente (ad es. per il  per il mantenimento dei figli) , possono essere tali da comportare il mancato riconoscimento (o l’annullamento o la riduzione ) dell’assegno di mantenimento

2) La convivenza con altra persona da parte del coniuge separato titolare di un assegno di mantenimento non rientra nel campo delle eccezioni in senso proprio, ma costituisce uno degli argomenti di cui il giudice, sulla base dei dat ...

leggi tutto ›
 

14/10/11

"LA DIGNITA' DI UN RE NON STA NELLA CORONA, LA FAVOLA DEL RE MIGRANTE LAVAPIATTI" - Alessio ANCESCHI

Si guadagna da vivere nella cucina di un ristorante tedesco, ma è il capo di una tribù del Togo. "L'importante è fare un lavoro onesto". Jules Kangni Kossigan Samlan Kpehenon II è il re della tribù dei Mina-Ewe, 40mila persone che vivono in Togo, è stato costretto a lasciare il suo Paese negli anni novanta insieme a tutta la famiglia reale e oggi lavora in un ristorante di Herrmannsdorf, nel sudovest della Germania. Il re riesce però ancora a governare la sua tribù via telefono. Tre volte la settimana sente i suoi collaboratori rimasti in patria, si fa esporre problemi e controversie dei suoi sudditi e dà disposizioni e ...

leggi tutto ›
 

19/12/11

"RIFLETTORI SUI MEDIA DIGITALI" - Federico UNNIA

L’avvento delle tecnologie e di internet può costituire un significativo strumento per scardinare il duopolio televisivo che connota il nostro mercato, permettendo al tempo stesso di rivitalizzare ed arricchire l’informazione giornalistica italiana.

Proprio per non perdere quella che costituisce un’occasione irripetibile, è partito un invito al Presidente del Consiglio Mario Monti affinché riveda i criteri di nomina dei componenti del CdA Rai, se necessario ricorrendo anche ad un decreto legge ad hoc.

 

E’ questo uno dei punti salienti emersi e discussi ieri a Milano nel corso del convegno prom ...

leggi tutto ›
 

22/10/11

"L'UFFICIALE DI STATO CIVILE DIVENTA GIUDICE E PRONUNCIA UNA SENTENZA DI DIVORZIO" – Marcella FORTINO

Con buona pace dei principi di ordine pubblico che reggono l’ordinamento dello stato civile e dei valori ad essi sottesi, che sottraggono alla funzione meramente certificativa dell’ufficiale dello stato civile il compimento di atti idonei ad incidere sui diritti della persona. Con buona pace dei principi generali dell’ordinamento che affidano alla giurisdizione, e solo ad essa, il compito di sciogliere o di accertare e dichiarare lo scioglimento di un rapporto giuridico validamente costituito.

La vicenda è nota: un soggetto, regolarmente coniugato, in seguito all’intervento chirurgico di mutamento del sesso ...

leggi tutto ›
 

26/07/11

"INCOSTITUZIONALE IL DIVIETO DI MATRIMONIO PER I CLANDESTINI: PERSONA E DANNO LO AVEVA DENUNCIATO DUE ANNI FA" - sc

1) - Quello di contrarre matrimonio è un diritto fondamentale dell’individuo riconosciuto dall’art. 29 Cost.
L’art. 29, 1° co., Cost., riconosce espressamente i diritti della famiglia, intesa come società naturale fondata sul matrimonio.
Dunque, il matrimonio rappresenta per il nostro ordinamento l’atto sacramentale per mezzo del quale una società naturale diventa famiglia.
Una volta che la famiglia sia costituitasi attraverso la celebrazione delle nozze, la Repubblica attribuisce, o meglio riconosce, a ciascun componente un nucleo minimo di diritti inviolabili a tutela della sua ...

leggi tutto ›
 

11/11/11

"INCOSTITUZIONALE LA SVALUTAZIONE DEGLI INDENNIZZI PER DANNI DA TRASFUSIONE" - Massimo DRAGONE

Dopo un lungo contrasto giurisprudenziale, approdato anche alla Corte di Strasburgo, la Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 11, commi 13 e 14, del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78 (Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica), convertito, con modificazioni, dall’articolo 1, comma 1, legge 30 luglio 2010, n. 122.
Detta norma, intervenuta nel corso del dibattito giurisprudenziale interno, aveva di fatto congelato “d’imperio” gli indennizzi per danni da trasfusione “svalutandoli” agli importi erogati nel 1992 e travolgen ...

leggi tutto ›
 

27/12/11

"OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA E APPROPRIATIVA..IL BRONTOSAURO ALLA RESA DEI CONTI?"- Carmelo MICELI

Il decisum in commento sgorga da una precedente sentenza resa dallo stesso Tar partenopeo (n.3193/2009), non impugnata nei termini, con la quale l’ ente locale veniva condannato al risarcimento del danno per occupazione illegittima ed appropriativa ma, nonostante la notifica della decisione, nulla era avvenuto in ordine alla pretesa di conformazione alla citata sentenza.

Il Collegio ricorda doverosamente che la Consulta n.293/2010 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale del famoso art.43 T.U. espropri, in quanto il Legislatore avrebbe dovuto piuttosto limitarsi a disciplinare in modi diversi la materia ed e ...

leggi tutto ›
 

24/12/11

"LA PASSIONE NON HA PREZZO" - Mauro PIETRINI e Marta QUATTRUCCI


Questi dischi dovevano poi essere levigati con la carta vetrata, affinché risultassero belli lisci. Quindi potevo iniziare la costruzione dei cestini, per la quale utilizzavo il midollino che doveva essere correttamente intrecciato.
Per poter lavorare questo materiale, che compravamo da un artigiano, era necessario metterlo a bagno la sera e farlo rimanere a mollo tutta la notte, altrimenti si sarebbe spezzato durante la lavorazione.

La maggior parte delle volte utilizzavo dischi con tredici fori nei quali inserivo tredici bastoncini di midollino di diametro più grande, lunghi circa venticinque centime ...

leggi tutto ›
 

14/11/11

Cass. civ., sez. lav., 7 ottobre 2011, n. 20663, pres. Vidiri, rel. Maisano - "INCARICO DIRIGENZIALE SENZA RISORSE: QUALE PROVA PER IL DANNO ESISTENZIALE?" - Natalino SAPONE


Il Tribunale di Aosta aveva condannato la Regione al pagamento in favore della dipendente di un'indennità pari al 50% della retribuzione globale di fatto percepita a titolo di risarcimento del danno da demansionamento. La Corte d'Appello di Torino ha confermato la sentenza del Tribunale, sull’assunto che la dipendente ...

leggi tutto ›
 

04/08/11

Anceschi Alessio

Avvocato. Nato a Sassuolo (MO) nel 1976, si è laureato in giurisprudenza presso l'Università di Modena nel 2000, con una tesi di ricerca dal titolo "I crimini di guerra nell'ordinamento penale italiano" (rel. il prof. Massimo Donini).

Esercita la professione legale a Sassuolo (MO) dal 2003, operando sia in ambito civile che penale.

È autore di numerosi contributi giuridici, pubblicati per varie case editrici a partire dal 2004. È specializzato in materia di diritto di famiglia, responsabilità civile e profe ...

leggi tutto ›
 

21/12/11

Cons. Stato, n. 5993/2011 - "IL DECRETO SALVA ITALIA E LE FARMACIE" - Alceste SANTUARI

Il decreto “Salva Italia” e le farmacie. Riflessioni intorno alla configurazione del servizio farmaceutico, alla luce di una recente sentenza del Consiglio di Stato

Alceste Santuari

Nel recente provvedimento licenziato dal Governo Monti e controfirmato dal Presidente della Repubblica, che ora si appresta ad essere discusso in Parlamento – è contenuta la disposizione che prevede, pur mantenendo l’obbligo di presenza di un farmacista, la possibilità di acquistare i farmaci appartenenti alla c.d. “fascia C” anche al di fuori del canale distributivo farmaceutico per i comuni sotto i 15.000 ...

leggi tutto ›
 

24/12/11

"IL 'FARE DELLE PERSONE' E I DOVERI DEL'INTERPRETE" – Paolo CENDON

1. Circolarità, contesti

Difficile prevedere in che termini l’universo del facere verrà evolvendosi, nell’agenda prossima del diritto. Balza agli occhi come si tratti di un percorso spigoloso, soprattutto ai livelli più alti.
Necessità del senso comune, in aree dove a prosperare sono spesso declamazioni, proclami (il legislatore che vuol “salvarsi l’anima”). L’effettività come momento chiave, in tempi che vedono diffondersi però attacchi e sofferenze per il welfare.
Primato dell’homo faber, in settori dominati frequentemente da sordità e autism ...

leggi tutto ›
 

31/12/11

"LE ALLEGRE FAMIGLIE DI MEDIASET" - Gabriela PRATOLONGO

Guardando la TV incappo spesso in due campagne pubblicitarie, invero trasmesse a ritmi ossessivi, che non riesco a non guardare, perché ogni volta mi producono un senso di straniamento che non so descrivere, e rimango stupefatta a rimirare questo mondo incredibile che mi presentano.
Parlo delle campagne Mediashopping e Mediaset Premium.

Nella prima si parla del sito di e-commerce di Mediaset. O meglio, c’è una intera famiglia chiamata a testimoniare le splendide opportunità che offre questo sito, un paese delle meraviglie dove ogni desiderio trova pronta ...

leggi tutto ›
 

21/12/11

"ADR PER I CONSUMATORI: LA NUOVA DIRETTIVA 2011"

COMMISSIONE EUROPEA

Bruxelles, 29.11.2011

COM(2011) 793 definitivo

2011/0373 (COD)

Proposta di

DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

sulla risoluzione alternativa delle controversie dei consumatori, recante modifica del

regolamento (CE) n. 2006/2004 e della direttiva 2009/22/CE (direttiva sull'ADR per i

consu ...

leggi tutto ›
 

17/11/11

Legge 12 novembre 2011, n. 183 - "NOVITÁ SOCIETARIE DALLA LEGGE DI STABILITÁ 2012" - Adolfo TENCATI

Capitolo 1 Presentazione delle novità.

Salve alcune disposizioni qui irrilevanti, il 1º gennaio 2012 segnerà l’avvio di numerose innovazioni in vari settori economici. Questo è l’effetto dell’entrata in vigore, in tale data, della l. 12 novembre 2011, n. 183 (l. di stabilità 2012: Supp. Ord. alla Gazzetta Ufficiale 14 novembre 2011, n. 265).
Ovviamente è qui impossibile analizzare nel dettaglio la corposa normativa in oggetto. Si preferisce, pertanto, dedicare qualche riflessione alle disposizioni di maggior rilievo per gli studiosi e gli operatori della materia societaria, intesa ...

leggi tutto ›
 

20/09/10

"AMOS OZ A MANTOVA" – Mara MARANTONIO

(segue)

L’autobiografico “Una storia di amore e di tenebra”, la cui lettura è stata un’avvincente compagnia nell’estate di due anni fa, mi ha così appassionata da vedere in lui, prima dell’illustre Autore, il ragazzo quindicenne il quale, dopo il Dramma che gli ha sconvolto l’esistenza (il suicidio della madre Fania, due anni prima), volta pagina nella sua vita, va a vivere in kibbutz, un ambiente radicalmente diverso da quello in cui era cresciuto (il piccolo appartamento cupo, zeppo di libri, a Gerusalemme), cambia perfino il cognome, dall’europeo Klausner all’ebraico ed emblematico Oz ...

leggi tutto ›
 

13/12/10

"DANNO NON PATRIMONIALE: MANCA UNA RISPOSTA" - Antonello NEGRO

Nella complessa cattedrale del danno costruita dalle Sezioni Unite con le sentenze di San Martino manca la porta di ingresso.

Non solo diversi passaggi della pronuncia - simili a scale di Escher - sono, ad avviso di molti commentatori, ingannevoli, non coerenti, instabili, ma la questione principale è rimasta del tutto priva di risposta.

Le varie limitazioni al risarcimento del danno non patrimoniale sono state indicate in maniera tutto sommato chiara (sia pure poco condivisibile), eppure non è stata spiegata la ragione per cui il danno patrim ...

leggi tutto ›
 

10/03/08

"RIDICOLIZZAZIONE DEL DANNO ESISTENZIALE E CHE COSA SE NE PUÒ IMPARARE" - Gregor CHRISTANDL

(segue)

Un giovane uomo, per colpa del medico (sul punto la ricostruzione rimane scarsa, il caso è comunque quello del Tribunale di Genova, cfr. Luci ed ombre. Riflessioni su due recenti pronunce genovesi), si vede vanificata la possibilità di assistere ad un evento unico ed irrepetibile della sua vita che è quel momento in cui per la prima volta diventa padre. Ci viene da ridere se il Tribunale di Genova decide di riconoscergli un danno esistenziale? Chiedo, è davvero ridicolo e segno di un sistema storto caratterizzato da overcompensation e overdeterrence se a questo uomo venga ...

leggi tutto ›
 

18/11/11

"LE DISCRIMINAZIONI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ: LA LEGGE 67/2006 DOPO IL DLGS 150/2011" – Angelo MARRA

1 - La nuova disciplina, contenuta nell'articolo 28 del decreto legislativo 150, è oggi comune a tutti i procedimenti contro la discriminazione: la disciplina processuale accomuna tra loro le ipotesi di discriminazione sul lavoro, quella di genere, le discriminazioni per ragioni legate all'origine etnica e quelle che vedono come soggetto passivo della discriminazione le persone con disabilità. L'intervento del 2011 ha razionalizzato la situazione precedente eliminando le piccole differenze che avevano destato non poche perplessità in dottrina e rendevano la disciplina antidiscriminatoria non unitaria.

Articolo 28 ...

leggi tutto ›
 

26/10/11

"DANNI O DIRITTI IMMAGINARI?" - Patrizia ZIVIZ

I lavori di ristrutturazione di un appartamento si protraggono per anni, provocando rumori e immissioni di polveri, anche nei giorni festivi, nelle abitazioni limitrofe. Accertato il superamento della soglia della normale tollerabilità, i giudici di merito provvedono a risarcire – alle vittime del fenomeno immissivo, il danno “consistito in disagi e turbamenti del benessere psico-fisico e del bene della tranquillità, eccedendo la misura della tolleranza ragionevole ed era liquidato equitativamente, tenendo conto anche del danno biologico comprensivo anche del danno alla vita di relazione”. La somma di euro 35.000, liqui ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity
exsigma