Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Giustizia civile

16/01/17

Istituito l'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) un nuovo strumento per le controversie sui prodotti finanziari di Paolo F. Cuzzola

Arriva un nuovo strumento, del tutto gratuito, per risolvere le controversie sui prodotti finanziari.

Si chiama A.C.F. (Arbitro per le controversie Finanziarie) ed è un organismo collegiale che è stato istituito presso la Consob.

Presso tale ente potranno essere sottoposte le controversie sino ad un importo massimo richiesto di 50.000 euro, in merito alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza cui sono tenuti gli intermediarinei loro rapporti con gli investitori.

L'arbitro, nato sulla scia di una direttiva comunitaria, si propone come alternativa, rapida ed a cost ...

leggi tutto ›
 

10/01/17

Mediazione Civile: delibera condominiale valida anche se non rispetta l'accordo di mediazione di Paolo F. Cuzzola

Con sentenza n. 3769/2016 il Tribunale di Genova si è espresso in merito al valore e alla natura di una delibera condominiale nel caso in cui non abbia rispettato gli accordi raggiunti in mediazione: in tale circostanza questa non può considerarsi invalida, neppure astrattamente.

I giudici liguri concordano: una siffatta delibera, per come impugnata nel caso di specie, non è, appunto, invalida ma inidonea a concretare un inadempimento contrattuale, e per questo da contestare in maniera differente che mediante impugnazione.

Con la sentenza in esame infatti il giudice ha rigettato l'impugnazione presentata da tre ...

leggi tutto ›
 

17/12/16

Relazione: sinteticità degli atti processuali - Gruppo di lavoro del Min. Giust.

Gruppo di lavoro sulla sinteticità degli atti processuali, relazione.
D.M. 9 febbraio 2016, 8 luglio 2016, 19 ottobre 2016.

SOMMARIO: § 1. Sinteticità e chiarezza degli atti processuali. Considerazioni generali – § 2. La riflessione del gruppo di lavoro – 2.1 Il mandato relativo al giudizio di legittimità – 2.2 Gli esiti della riflessione nel settore civile del giudizio di cassazione – 2.3 Gli esiti della riflessione nel settore penale del giudizio di cassazione – 2.4 L’estensione del mandato ai giudizi d’impugnazione in generale ...

leggi tutto ›
 

12/12/16

Mediazione Civile: L'assente ingiustificato paga la sanzione alla prima udienza - Trib. Vasto Ord. 6/12/2016 di Paolo F. Cuzzola

Lo scorso 6 dicembre, il Giudice del Tribunale di Vasto, Dott. Fabrizio Pasquale, ha pronunciato una interessante sentenza in tema di mediazione, focalizzando l’attenzione sul principio di soccombenza delle spese processuali a svantaggio di chi non solo non accoglie l’invito a partecipare alla procedura conciliativa de quo, ma non fornisce nemmeno un giustificato motivo della propria assenza alla prima udienza utile, cioè quella successiva alla chiusura del procedimento di mediazione.

Il giudizio in parola concerneva la materia dei contratti bancari, per la quale, ai sensi dell’art. 5 comma 1 bis, D.lgs 28/2 ...

leggi tutto ›
 

07/12/16

“Se la prova è raccolta illecitamente non è utilizzabile nel processo civile” – Cass. 22677/16 – Giorgia Bacchin

Nel giudizio di separazione dei coniugi i file audio di proprietà del merito che la moglie ha sottratto a quest'ultimo al fine di comprovare il condizionamento che lo stesso esercitava sui figli sono inutilizzabili.

 

L'ordinanza di cui sopra ha tratto origine da un giudizio di separazione dei coniugi all'esito del quale il Tribunale respingeva le reciproche domande di addebito della separazione e disponeva l'affido condiviso dei figli, qualificando il padre quale genitore collocatario, oltre a degli incontri protetti tra la madre e gli stessi.

leggi tutto ›

 

06/12/16

Mediazione Civile: La P.A. che riceve un invito alla mediazione è obbligata a parteciparvi di Paolo F. Cuzzola

Anche la PA che riceve un invito alla mediazione è obbligata a parteciparvi.

Il caso di cui si tratta coinvolge da una parte un cittadino privato (titolare di un’azienda alberghiera) e dall’altra gli enti pubblici quali azienda municipalizzata e il Comune, entrambi chiamati a risolvere la controversia in sede conciliativa.

In particolare, il caso riguardava un'azienda alberghiera che richiedeva alla società municipalizzata di prendere atto in autotutela dell'errore circa l'intestazione dell'utenza e dell'inesatta applicazione del calcolo della tariffa rifiuti. La struttura alberghiera lamentava inoltre un nu ...

leggi tutto ›
 

30/11/16

Codice della strada: competenza erariale in caso di appello - Trib. Aosta, Giud. De Paola, 9-16.11.16

Opposizione al verbale di accertamento di violazione del Codice della Strada – appello – modifiche normative apportate dal D.Lgs. n. 150/2011 – Foro della P.A. (erariale) – sussistenza.

Artt. 6 e 7 D.Lgs. n. 150/2011

Art. 6 Decreto n. 1611/1933

La norma della “prossimità”, dettata per il primo grado dall’art. 7 D.Lgs. n. 150/2011 (al pari di quanto previsto dall’art. 6 del medesimo D.Lgs.), ha natura “eccezionale” rispetto alle regole generali del rito del lavoro ...

leggi tutto ›
 

21/11/16

Mediazione Civile: L'avvocato non può sottoscrivere e depositare l'istanza di mediazione di Paolo F. Cuzzola

Con sentenza del 16 novembre scorso il Tribunale di Modena, Giudice Alberto Rovatti, si è espresso in merito ai poteri di assistenza e/o rappresentanza del procuratore di un soggetto nell'ambito di un procedimento di mediazione.

Orbene, nel caso in esame, che verteva sulla materia bancaria e sulla restituzione di quanto addebitato illecitamente per interessi usurari, l'unica domanda di mediazione incardinata prevedeva soltanto una semplice assistenza del difensore di fiducia, in virtù di delega allegata alla domanda.

Quanto ai poteri del suddetto procuratore, quindi, egli non aveva nessuna facoltà di presentare ...

leggi tutto ›
 

15/11/16

Mediazione Civile: l'“improcedibilità della domanda giudiziale anche in sede di appello”, non può che intendersi nel senso di improcedibilità dell’appello e non come improcedibilità della originaria domanda sostanziale attorea di Paolo F. Cuzzola

Nel caso di mediazione disposta nel giudizio di appello ai sensi dell’art. 5, comma 2, D. lgs. n. 28/2010 e così come nella affine materia del giudizio di primo grado nella opposizione a decreto ingiuntivo, la locuzione “improcedibilità della domanda giudiziale anche in sede di appello”, non può che intendersi nel senso di improcedibilità dell’appello, ovvero dell’opposizione a decreto ingiuntivo, e non come improcedibilità della originaria domanda sostanziale attorea.

In questo senso e con queste parole conclude il Giudice Ghelardini del Tribunale di Firenze con sentenza del 16 ottobre scorso.

Il c ...

leggi tutto ›
 

08/11/16

Atto di precetto in reitera? ...offre la casa! - Marco Faccioli

Come si sa l'atto di precetto, ovvero l'intimazione al debitore di pagare entro 10 giorni una determinata somma (o, a voler essere maligni, l'avviso a quest'ultimo di far sparire i propri beni prima che arrivi l'ufficiale giudiziario) ha una scadenza di 90 giorni, a partire dalla notifica, se l'esecuzione non è ancora iniziata.

Naturalmente i motivi per cui un'esecuzione può non iniziare sono moltissimi, e spesso e volentieri legati alla difficoltà di individuare beni aggredibili in capo al debitore, o perchè questi è poco o nulla capiente, o per ...

leggi tutto ›
 

07/11/16

Mediazione Civile: L'ordinanza del Tribunale di Siracusa sulla omessa omologa del verbale priva della firma deli legali è palesemente contra legem di Paolo F. Cuzzola

Con decreto del 12 ottobre 2016 il presidente del Tribunale di Siracusa respinge la richiesta di omologa di un accordo di conciliazione stipulato in mediazione.

A dire del giudicante l'accordo di cui trattasi, stipulato all'esito di un procedimento di mediazione per la definizione di una lite in materia di locazione, non può essere omologato poiché una delle due parti non è stata assistita da un procuratore.

Il caso in esame trae le mosse da una controversia in materia locatizia che, ricordiamo, rientra tra le materie per cui è obbligatoria ex lege la procedura di mediazione ante giudizio; i patti cui preveniv ...

leggi tutto ›
 

04/11/16

Cassazione per violazione di legge sopravvenuta: ammissibile –SSUU 27 ottobre 2016 n. 21691 – Michela del Vecchio

Panta rei. E' il principio che richiama quanto sta accadendo nella società moderna. Tutto cambia ed anche velocemente. Di ciò ne ha preso certamente atto la Suprema Corte che a Sezioni Unite, componendo un contrasto giurisprudenziale, ha testualmente affermato che "la violazione di norme di diritto può concernere anche disposizioni emanate dopo la pubblicazione della sentenza impugnata qualora siano applicabili al rapporto dedotto in giudizio perché dotate di efficacia retroattiva".

 Il contrasto che le Sezioni Unite sono state chiamate a comp ...

leggi tutto ›
 

26/10/16

Rapporto tra Mediazione Civile e Gratuito Patrocinio nella giurisprudenza di merito dei tribunali Italiani di Paolo F. Cuzzola

È controversa in giurisprudenza la questione relativa alle liquidazione dei compensi dell'avvocato che assiste la parte in mediazione facoltativa o obbligatoria, e a seconda che la stessa ci concluda con esito negativo o con esito positivo, e quindi con la conciliazione della lite.

Recentemente diversi Tribunali di merito si sono espressi sull'argomento in parola statuendo, primo fra tutti il Tribunale di Ascoli (estensore Mariani), che la liquidazione degli onorari al rappresentante legale dovesse comprendere l'attività negoziale, svolta in mediazione, oltre che quella processuale.

Nel caso di specie la questio ...

leggi tutto ›
 

20/10/16

Revocazione della donazione e ingiuria grave. Dies a quo - Cass. 21010/2016 - Andrea Castiglioni

In caso di revocazione della donazione per causa di ingratitudine, dovuta a ingiuria grave commessa dal donatario, il termine di decadenza di un anno previsto per la promozione dell’azione inizia a decorrere dal momento in cui la gravità delle condotte (o della condotta) raggiunga un livello che supera la soglia di ragionevole tollerabilità.

 

L’ingratitudine è causa che consente la revocazione delle donazioni ed il contenuto è tipizzato dalla norma (art. 801 c.c.), sicché non è consentita un’interpretazione libera m ...

leggi tutto ›
 

17/10/16

Mediazione Civile: Per considerarsi esperita in maniera corretta il mediatore DEVE verbalizzare l'attività svolta durante il primo incontro di Paolo F. Cuzzola

La questione oggi in esame e decisa in un provvedimento del Trib. di Pavia, estensore Dr. Giorgio Marzocchi, presenta particolari risvolti ed implicazioni sull'istituto della mediazione ed in particolare vengono reiterati, con adeguate motivazioni, alcuni principi che seppure ormai consolidati a livello giurisprudenziale trovano difficoltà di applicazione nelle prassi applicative degli O.d.M. (Organismi di Mediazione).

Il caso trova la sua genesi in una opposizione a decreto ingiuntivo in cui il giudicante, ai sensi e per gli effetti dell'art. 5 comma 2 del D.lgs. 28/2010 ha demandato le parti in mediazione.

Nel ...

leggi tutto ›
 

10/10/16

Sospensione della patente: sta al proprietario dimostrare la circolazione invito domino - Cass. 20072/2016 - Avv. Marcella Ferrari

Il proprietario dell'auto non risponde solidalmente con l'autore della violazione solo qualora dimostri di aver posto in essere un comportamento concreto, idoneo e specificamente rivolto a vietare la circolazione mediante atti e fatti indicativi della diligenza da valutarsi in relazione al caso concreto.

Corte di Cassazione, Sezione IV, sentenza 6 ottobre 2016 n, 20072  

La sentenza in commento scaturisce dall’ordinanza ingiunzione intimata al proprietario di un veicolo, giacché un suo collaborato ...

leggi tutto ›
 

10/10/16

Mediazione Civile: Omessa sanzione per "controversia di puro diritto" - Trib. Livorno 1164/2016 di Paolo F. Cuzzola

 

La questione oggi in esame e decisa con una recente sentenza del Tribunale di Livorno, estensore F. Pastorelli, presenta particolari risvolti e implicazioni sull’istituto – sempre più spesso discusso – della mediazione demandata dal giudice ex art. 5 comma 2, D.Lgs 28/2010.

La controversia aveva ad oggetto la debenza, contestata, da parte opponente, dell’importo fatturato a titolo di Iva nelle fatture emesse dalla opposta per il corrispettivo della sublocazione di un immobile costituito dalla porzione di terreno di circa mq. 30.

Parte opposta aveva preliminarmente eccepito l’improcedibilità ...

leggi tutto ›
 

08/10/16

L’appello ad una riforma del processo minorile nelle parole del Presidente dell’O.N.D F. Prof. Avv. Claudio Cecchella. Ecco perché

L’appello ad una riforma del processo minorile nelle parole del Presidente dell’Osservatorio Nazionale del Diritto di Famiglia Prof. Avv. Claudio Cecchella. Ecco perché

di Valeria Cianciolo – Avvocato del Foro di Bologna, Socio O.N.D.F.

 

“Affascinante, ma pericoloso al tempo stesso il tema del Congresso Forense di una giustizia senza processo.” Così ha dichiarato il segretario generale dell’Associazione Nazionale Forense, durante la sua relazione al XXXIII Congresso nazionale dell’Avvocatura, tenutosi a Rimini in questi giorni.

Il breve e intenso intervento del Prof ...

leggi tutto ›
 

05/10/16

L’azione di negatoria servitutis di cavi elettrici e telefonici e legittimazione passiva – Trib. Pavia, 9/9/2015, n. 1006 - Giulia Covotta

In tema di servitù di tubature del gas viene ribadita, ancora una volta, la carenza di legittimazione passiva dell’utente del servizio di fornitura. Unico legittimato passivo, invero, è l’ente erogatore quale proprietario del fondo dominante (impianto di distribuzione).

La sentenza in commento (il cui testo integrale è reperibile in calce al presente contributo) trae origine dalla richiesta di parte attrice di ordinare la rimozione dei cavi elettrici e telefonici interrati sotto il sedime di proprietà. Tale richiesta veniva r ...

leggi tutto ›
 

03/10/16

Mediazione Civile: Tra l'atto introduttivo del giudizio e l'istanza di mediazione vi deve essere "simmetria" di Paolo F. Cuzzola

"L'istanza con la quale viene avviata una procedura di mediazione demandata dal giudice deve contenere l'indicazione di tutti i titoli azionati nella corrispondente causa. La mancata specificazione conduce alla improcedibilità delle relative domande che può essere rilevata d'ufficio anche dopo la prima udienza" - Tribunale di Verona, estensore Vaccari, 7 luglio 2016.

Il Tribunale Veronese si pronuncia, ancora una volta, sul delicato tema della mediazione demandata, facendo particolare riferimento all'oggetto nonché al contenuto dell'istanza di mediazione, la quale deve riprendere tutti i titoli azionati in corso di giu ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Cosa stai cercando?

Inserisci una parola per cercare i risultati che ti interessano.

Iscriviti per il 2016 a

iscriviti-persona-e-danno

 

Diventa un nostro associato

iscriviti ora 

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity