Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Famiglia, relazioni affettive

20/05/17

Mantenimento del genitore negato al figlio licenziato. – di Valeria Cianciolo

Nota a Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza 10 febbraio – 16 maggio 2017, n. 12063

Il dovere al mantenimento dei figli è sancito dall'art. 30 della Costituzione, dagli artt. 147 e ss. c.c. e, indirettamente, dall’art. 315-bis, comma 1, c.c. che impongono ad ambedue i genitori l'obbligo di mantenere, istruire ed educare la prole tenendo conto delle inclinazioni e delle aspirazioni dei figli, in proporzione alle rispettive sostanze e secondo la loro capacità di lavoro professionale o casalingo.

Non vi è alcuna norma nell’ordinamento che preveda che tale obbligo specifico dei genitori possa ce ...

leggi tutto ›
 

12/05/17

Cassazione 11504 del 10 maggio 2017… Autosufficienza ed abitudini! - Francesca Maria ZANASI e Alberto FIGONE

 

Il caso in breve

In un procedimento di divorzio la moglie aveva chiesto il riconoscimento di un assegno che il Tribunale e la Corte d’Appello le avevano negato sulla base del presupposto che, con le proprie disponibilità economiche, la richiedente avrebbe potuto procacciarsi un tenore di vita analogo a quello goduto durante la convivenza matrimoniale.

La signora è quindi ricorsa alla Suprema Corte di Cassazione che ha deciso la controversia confermando l’orientamento del g ...

leggi tutto ›
 

11/05/17

Assegno di divorzio e mutamento del costume sociale - Cass.Civ. n. 11504/17 - Maria Zappia

Matrimonio, persona,diritto al mantenimento, assegno divorzile, famiglia di fatto, situaiozne soggettiva dei coniugi.

A distanza di quasi ventisette anni dall’introduzione del c.d. “ assegno divorzile” nella formulazione di cui all’art. 10 L. n. 74/1987 la Suprema Corte opera una rilettura del concetto “tenore di vita ante divorzio” che da tempo condizionava, in maniera rilevantissima, l’operato della giurisprudenza di merito sia in ordine al riconoscimento del diritto all’assegno e sia in ordine alla quantificazione concreta dell’emolumento ec ...

leggi tutto ›
 

11/05/17

Il nuovo criterio del tenore di vita - Avv. Valeria Cianciolo

Breve nota a Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza 10 febbraio – 10 maggio 2017, n. 11504

Gavin D'Amato, l'avvocato divorzista della Guerra dei Roses, in una battuta del celebre film diceva: "Un divorzio civile è una contraddizione in termini!".

Moglie di un economista, in passato ministro.

La sentenza che ieri è stata battuta da tutte le Agenzie di stampa e che conferma il rigetto, deciso dalla Corte d'appello di Milano nel 2014, della richiesta di assegno divorzile avanzata da Lisa Caryl Lowenstein nei confronti dell'ex marito Vittorio Grilli, già ministro dell'Economia nel Governo Mon ...

leggi tutto ›
 

11/05/17

Assegno divorzile: la fine di un'epoca. Un'analisi senza toga! - Maria Beatrice Maranò

Assegno divorzile: la fine di un'epoca.
Un'analisi senza toga! 

Con la sentenza pubblicata ieri la n.11504 del 2017, Relatore Dott Antonio Pietro Lamorgese , si mette fine ad un'epoca , il criterio dell'autosufficienza e non quello del tenore di vita, diventa il parametro per l'assegno divorzile e l'autosufficienza va valutata con riferimento a cespiti mobiliari , immobiliari, attività' lavorativa e possibilità di procurarsela. Tanti i commenti dei tecnici del diritto che fioccano per ogni dove, e così la mia è una riflessione di persona più che di giurista. Da donna che ha ...

leggi tutto ›
 

02/05/17

Lettura orientata dell’art. 316 bis c.c. - Maria Beatrice Maranò

Lettura orientata dell’art. 316 bis c.c. di Maria Beatrice Maranò

Le modifiche introdotte dal decreto legislativo 154/2013, a mezzo delle quali il legislatore delegato ha innovato, tra l’altro, gli artt. 147 e 148 del codice civile, in materia di doveri verso i figli e di concorso nell’onere di mantenimento, impongono un importante riflessione. Tale riflessione è diretta scaturigine di alcuni ultimi provvedimenti di Tribunali di merito tra cui quelli di un illuminato giudice tarantino, (in questo ambito in funzione di Giudice delegato dal Presidente del Tribunale), formatosi alla scuola pisana de ...

leggi tutto ›
 

26/04/17

“Le potenzialità lavorative della moglie escludono il diritto all’assegno di mantenimento solo se effettive ” – Cass. ord. 9945/17 – Giorgia Bacchin

Se ha un titolo di studio e un’abilitazione che le consentono, in astratto, di produrre reddito ma ha ormai 50 anni ed è priva di alcuna esperienza lavorativa, la moglie ha diritto al mantenimento da parte del marito.

La vicenda trae origine da una pronuncia del Tribunale di Treviso che ha dichiarato la cessazione degli effetti civili del matrimonio affidando il figlio della coppia ad entrambi gli ex coniugi con collocamento presso la madre e disponendo, a favore di quest’ultima, oltre all’assegnazione della casa familiare, anche un assegno divorzile di € 400,00.

L’ex marito proponeva appello lamentando ...

leggi tutto ›
 

04/04/17

A proposito delle Linee guida del Tribunale di Brindisi, Sezione Famiglia, in tema di affido condiviso e residenza alternata: una ri-lettura della Risoluzione del Consiglio d'Europa N. 2079 del 2 ottobre 2015 - E. Reale

A proposito delle Linee guida del Tribunale di Brindisi, Sezione Famiglia, in tema di affido condiviso e residenza alternata: una ri-lettura della Risoluzione  del Consiglio d'Europa N.  2079 del 2 0ttobre 2015

Elvira Reale, psicologa

La Risoluzione 2079 che propone il riequilibrio di genere nell'ambito delle cure parentali ha questi due caposaldi:

1."L’Assemblée parlementaire a de manière constante promu l’égalité entre les femmes et les hommes dans la vie professionnelle et dans la sphère privée".

2. "La coresponsabilité parental ...

leggi tutto ›
 

21/03/17

Quando il diritto del minore al rispetto della vita privata prevale sul diritto di visita dei nonni - Maria Zappia

Nota a Tribunale per il Minorenni di Reggio Calabria  decreto del 18.6.2013, Corte di Appello di Reggio Calabria Sezione Minori decreto del 27.5.2014, Tribunale per i Minorenni di Venezia decreto del 14.10.2016.            

Diritto di visita dei nonni/famiglia/minori/filiazione/tribunale per i minorenni/diritto al rispetto della vita familiare                                                            

Si commentano i provvedimenti conformi emessi, in materia di diritto di visita dei nonni ...

leggi tutto ›
 

20/03/17

Negoziazione assistita senza Notaio. La prima breccia della giurisprudenza- di Valeria Cianciolo

Nota a Tribunale di Pordenone, decreto 17 marzo 2017 Con decreto del 17 marzo 2017 il giudice Gaetano Appierto del Tribunale di Pordenone ha ordinato al Conservatore dei Registri Immobiliari di procedere alla trascrizione del trasferimento immobiliare posto che in materia di famiglia: “ex art. 6 del decreto-legge n. 132 del 2016 non è richiesta/ necessaria, ai fini della trascrizione degli atti di trasferimento immobiliare eventualmente contenuti in un accordo di negoziazione assistita, l'ulteriore autenticazione delle sottoscrizioni da parte di un pubblico ufficiale a ciò autorizzato di cui all'articolo cinque com ...

leggi tutto ›
 

16/03/17

La Corte d’Appello di Torino ha respinto il ricorso dei “genitori-nonni” – di Valeria Cianciolo

Nota a Corte d’appello di Torino, sentenza 21 febbraio - 11 marzo 2017, n. 21

La Corte d'Appello di Torino ha confermato lo stato di adottabilità della bimba che era stata allontanata dalla coppia di "genitori-nonni" di Casale Monferrato (75 anni lui, 63 lei) a pochi mesi dalla nascita.

I giudici hanno respinto il ricorso presentato dalla coppia: la bambina contesa, dunque, resterà con la famiglia adottiva.

Perché tanto clamore? Si è parlato dell’età di questa coppia come se l’età fosse la causa di questa tragedia umana. E già. Di tragedia si tratta. Un giorno ...

leggi tutto ›
 

15/03/17

La sindrome di alienazione parentale (P.A.S.): realtà o fantasia? - Maria Beatrice Maranò

Indice sommario: 1. La sindrome da alienazione parentale secondo la Corte di Strasburgo; 2. La sindrome da alienazione parentale secondo la Cass. 8 aprile 2016, n. 6919. 3. Alcune sentenze negazioniste della P.A.S.: negazione concreta o solo apparente?; 4. Oltre la P.A.S: la centralità della tutela del minore. 5. La giurisprudenza di merito: alcune interessanti pronunce calabresi; 6. L’affido: il un nodo gordiano da sciogliere; 7. P.A.S. o sindrome da P.A.S.: una impercettibile differenza! 8. Il ruolo dell’ascolto del minore; 9. Il ruolo della consulenza d’ufficio nella P.A.S. 10 ...

leggi tutto ›
 

15/03/17

Il mantenimento di ritorno del figlio maggiorenne - di Valeria Cianciolo

Nota a Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 1, ordinanza 24 febbraio – 14 marzo 2017, n. 6509

Il fatto. La figlia lascia il precedente lavoro a tempo indeterminato, per trovare poi un'occupazione a tempo determinato.

Applicabile il principio secondo cui, una volta raggiunta la capacità lavorativa, e quindi l'indipendenza economica, la successiva perdita dell'occupazione non comporta la reviviscenza dell'obbligo del genitore al mantenimento.

La pronunzia si aggiunge a una mole consistente di decisioni giurisprudenziali, che si sono soffermate sul diri ...
leggi tutto ›
 

14/03/17

Linee guida Tribunale di Brindisi in contrasto con il dettato normativo? – di Valeria Cianciolo

Dopo più di trent’anni, un film pluripremiato quale Kramer versus Kramer (undici nomination e ben cinque Oscar) si rivela ancora istruttivo.

Per dirla molto francamente, oggi come oggi, dentro e fuori le aule dei tribunali, assistiamo a battaglie senza esclusione di colpi molto più feroci a paragone di quella dei protagonisti del film, Joanna e Ted. Il film, che si apre con la scena della donna in procinto di lasciare il marito e il figlio dopo quasi dieci anni di matrimonio, mostra in modo impeccabile una serie di scene della vita quotidiana tra padre e figlio.

I signori Kramer mostrano d ...

leggi tutto ›
 

12/03/17

La comoda divisibilità dell’ex casa coniugale – di Valeria Cianciolo

Nota a Trib. Taranto Sez. II, Sent., 21.02.2017

Omologata la separazione fra i coniugi, il marito chiedeva l’uso dell'immobile comune e la divisone dello stesso in parti uguali al fine di poter concretamente rendere esercitabile il diritto all'uso paritario del bene comune nei sensi di cui all'art. 1102 c.c.

La moglie si opponeva deducendo che in sede di omologazione della separazione consensuale l'immobile era stato a lei assegnato ed ai figli V. e C.; che, pertanto, il giudice funzionalmente competente a conoscere della domanda era il giudice della separazione eventualmente investito della domanda di ...

leggi tutto ›
 

08/03/17

“Se la coppia si lascia i regali costosi fatti al di fuori delle festività e delle ricorrenze vanno restituiti” - Cass. 18280/16 – Giorgia Bacchin

I regali ricevuti in occasione di festività e ricorrenze sono liberalità d’uso e, come tali, si possono tenere mentre i doni costosi elargiti al di fuori di tali circostanze costituiscono una donazione che, se non fatta con atto pubblico, è nulla e comporta l’obbligo di restituire i beni all’ex.

La vicenda trae origine dalla richiesta formulata in primo grado dall’ex compagno di vedersi restituire un anello prezioso e diversi quadri di pittori famosi regalati alla ex amata per farsi perdonare determinati comportamenti o in occasione di festività come S. Valentino e l’8 marzo.< ...

leggi tutto ›
 

05/03/17

Revoca dell’assegnazione della casa familiare ed interesse del minore - di Valeria Cianciolo

Nota a Tribunale di Palermo Sez. I, Ord., 29.12.2016

Nei giudizi di separazione e di divorzio l’individuazione dell’abitazione che, durante la convivenza della famiglia, abbia rappresentato la c.d. “casa familiare”, risulta preliminare rispetto alla risoluzione di qualsiasi altra questione nascente in ordine alla sussistenza o meno dei presupposti richiesti dalla legge per l’adottabilità del provvedimento di assegnazione.

Come noto, il legislatore ha introdotto l’istituto dell’assegnazione della casa familiare con la riforma del 1975 omettendo, tuttavia, di forn ...

leggi tutto ›
 

15/02/17

Ancora sulla residenza abituale del minore – Cass SSUU 3555/17 – Michela del Vecchio

La residenza abituale del minore deve essere individuata alla data della presentazione della domanda di affidamento a tutela dell'interesse superiore del minore stesso alla stabilità dei legami affettivi e delle relazioni sociali ed al criterio della vicinanza al luogo – centro dell'integrazione sociale del minore

 

Dell'art. 8 Reg. U.E. n. 2201/2003 si è già trattato in questa rivista ("minore – dimora stabile e domicilio – di Serrao Eugenia) precisando che il concetto di residenza abituale non è def ...

leggi tutto ›
 

24/01/17

Tabelle milanesi come parametro di liquidazione del danno da privazione del rapporto parentale -Trib. Milano 5/10/16 - Alessandra Sarri

Il Tribunale di Milano liquida il danno esistenziale a un padre che è stato illegittimamente privato del diritto di esercitare la paternità per i primi due anni di vita della figlia perché la madre ha condizionato il proprio consenso al riconoscimento alla preventiva regolamentazione della contribuzione al mantenimento e, più in generale, alla regolamentazione dell’esercizio della responsabilità genitoriale.

Il Tribunale di Milano chiamato a pronunciarsi sulla dichiarazione di paternità giudiziale e sulla regolamentazione dell’esercizio della responsabilità genitoriale formulata dalla madre dopo che le p ...

leggi tutto ›
 

23/01/17

Il divieto di sculacciata in Francia e l’uso del battipanni in Italia – di Valeria Cianciolo

Nota a Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza 7 dicembre 2016 – 19 gennaio 2017, n. 2669

 In Francia vi è stata gran discussione intorno a quello che i giornali hanno chiamato l’interdiction de la fessée, cioè, appunto il “divieto di sculacciata”, con sondaggi, approfondimenti, dibattiti e pareri di esperti e opinionisti su tutti i principali giornali francesi. Se ne parla da più di due anni: il dibattito è nato dopo la richiesta alla Francia da parte del Consiglio d’Europa di vietare le punizioni corporali, a marzo 2015.

Niente sculacciata o punizione co ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Cosa stai cercando?

Inserisci una parola per cercare i risultati che ti interessano.

Iscriviti per il 2016 a

iscriviti-persona-e-danno

 

Diventa un nostro associato

iscriviti ora 

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity