Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Diritto, procedura, esecuzione penale
 

20/02/17

Frasi denigratorie sui social? E’ reato aggravato dall’utilizzo del mezzo di pubblicità - Cass. Pen. n. 50/2017 del 2.12.2016 - Maria Zappia

Onore persona/reputazione /nuove tecnologie/ competenza per materia/ internet/giudice di pace, minacce ed offese telematiche.

La Suprema Corte dirime una questione di competenza per materia insorta tra il Tribunale di Pescara ed il Giudice di Pace di Penne relativamente al reato di diffamazione commesso mediante l’utilizzo della piattaforma sociale Facebook. Le frasi minacciose e denigratorie integrano ad avviso della Cassazione il reato di diffamazione aggravata per il ricorrere del c.d. “mezzo di pubblicità” in quanto la funzione propria d ...

leggi tutto ›
 

17/02/17

La risposta delle Sezioni Unite sul diritto della parte civile non appellante ad ottenere la provvisionale. – Claudia Carioti.

Con sentenza in data 15/12/2016 n. 53153 le Sezioni Unite di Cassazione hanno affermato il seguente principio di diritto: "Non viola il principio devolutivo nè il divieto di reformatio in peius la sentenza di appello che accolga la richiesta di una provvisionale proposta per la prima volta in quel giudizio dalla parte civile non appellante".

Nel caso in esame, la Corte di Appello di Milano aveva concesso una provvisionale in favore della parte civile non appellante, come richiesto in sede di discussione; avverso tale capo della sentenza l’imputato ...

leggi tutto ›
 

15/02/17

Estorsione in famiglia: al diniego di denaro il marito la schiaffeggia – Cass. pen. 2458/17 – A.G.

Vera e propria estorsione quella con cui l’uomo, tossicodipendente, di fronte al diniego di denaro opposto dalla moglie, la schiaffeggiava per “convincerla” ad elargire quanto richiesto.

leggi tutto ›
 

09/02/17

Amministratore di un’azienda agricola condannato per “abbandono” di animali – Trib. Campobasso, 4.4.2016, Dr. Scarlato – Annalisa Gasparre

L’imputato, amministratore unico di un’azienda agricola, è stato condannato per detenzione di 33 animali in condizioni incompatibili con la loro ...

leggi tutto ›
 

06/02/17

Stalking per ragioni di denaro e misure cautelari – Cass. pen. 35778/16 – Annalisa Gasparre

L’indagato di stalking proponeva ricorso avverso l’ordinanza con cui veniva disposta la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. In un primo momento la richiesta del pubblico ministero aveva trovato risposta in un’ordinanz ...

leggi tutto ›
 

04/02/17

Prostituzione e “stregoneria” – Cass. pen. 3446/17 – Annalisa Gasparre

Per costringere le giovani a prostituirsi, alcuni soggetti approfittano delle credenze e dei rituali di stregoneria. È una prassi diffusa e nota anche ai tribunali domestici.

leggi tutto ›

   

30/01/17

Nomina dell'avvocato e elezione di domicilio sono due atti distinti nel proc.to - Cass. Pen. 3859/17 - F.M. Bernicchi

Si prende in esame una recentissima sentenza della Corte di Cassazione (sez. II Penale, sentenza 23 dicembre 2016 – 26 gennaio 2017, n. 3859) relativa al tema degli atti di nomina a difensore di fiducia e dell'elezione di domicilio nel procedimento penale.

Il fatto, in breve: la Corte d’appello di Roma, con sentenza del 2012, confermava la pronuncia resa in primo grado dal Giudice per l’udienza preliminare presso il Tribunale di Roma in data 19/06/ ...

leggi tutto ›
 

30/01/17

Voluntary disclosure e confisca in sede penale e di prevenzione - Ferdinando Brizzi

Breve ricognizione del panorama normativo; Rapporti tra auto riciclaggio e art. 12 quinquies L. 356/92; Conseguenze in tema di confisca; Il decreto 27 giugno 2016 del Tribunale di Torino; L’irrilevanza in sede di prevenzione dello “scudo fiscale”; Brevi cenni conclusivi

L’introduzione, con L. 186/2014, della procedura di volontaria collaborazione, con la previsione di una causa di non punibilità per una serie di reati in materia tributaria, pone, quanto meno, due ordini di problemi: da un lato vi ...

leggi tutto ›
 

29/01/17

Abusi sui minori: le linee guida della Carta di Noto – Cass. pen. 648/17 – A.G.

Condannato per abusi sessuali a danno di minore, un soggetto ricorre ...

leggi tutto ›
 

28/01/17

Dichiarazioni investigative - S.U. 27620/2016 - Alberto Dones

L'utilizzo dibattimentale delle dichiarazioni investigative alla luce delle SS.UU. 27620/2016

Come è noto l'autorevole arresto in epigrafe si inserisce nell'articolata vicenda giurisprudenziale intesa a dirimere un contrasto, sorto in seno alle sezioni semplici della Suprema Corte, circa la possibilità di una ( legittima) rivalutazione, esclusivamente cartolare, di dichiarazioni testimoniali rese nel giudizio di I grado in tesi suscettibili, ad opera del giudice distrettuale, di una diversa valutazione e ci in esito a ricorso dell'ufficio inquirente che si dolga di un iniziale pronunciamento assolutorio.

leggi tutto ›
 

28/01/17

Attività venatoria: tra i mezzi vietati vi è anche il visore notturno – Cass. pen. 48459/15 – Annalisa Gasparre

Due uomini sono stati condannati perché in concorso tra loro ed in esecuzione del medesimo disegno criminoso, essendo uno dei due titolare di licenza di caccia, esercitavano l’attività venatoria agli ungulati in periodo di divieto generale e con mezzo vietato consistito nel visore notturno montato stabilmente alla carabina e diretto all’individuazione degli animali al buio.

leggi tutto ›

 

25/01/17

Estradizione senza convenzione – Cass. pen. 24475/16 – Annalisa Gasparre

Nel caso in cui tra l’Italia e un Paese richiedente l’estradizio ...

leggi tutto ›
 

23/01/17

Spese della parte civile nel processo penale – Cass. pen. 44342/16 – Annalisa Gasparre

Il giudice deve motivare adeguatamente in merito alle singole voci dell’attività svolta dal difensore della parte civile e sulla congruità delle somme liquidate, con riguard ...

leggi tutto ›
 

21/01/17

Minaccia a sfondo razziale – Cass. pen. 23592/16 – Annalisa Gasparre

Un cittadino, fondatore di un’associazione contro la realizzazione di una moschea, è stato condannato per avere minacciato una donna musulmana di farle portare via i figli, ...

leggi tutto ›
 

20/01/17

Violenza sessuale: l'aggravante dell'abuso dei poteri inerenti alla qualità di ministro di un culto - Cass. pen. 1949/17 - Carol Comand

In una recente pronuncia della Corte di legittimità si è ribadita la compatibilità dell'aggravante di cui all'art. 61 n. 9 cod. pen. con il reato di violenza sessuale.

In particolare, richiamate altresì alcune risalenti pronunce e considerata una nozione di “ministero sacerdotale” nel contesto della moderna dottrina della chiesa cattolica, si è ritenuto doversi affermare il seguente principio di diritto: “nei reati sessuali, è configurabile l'aggravante dell'abuso dei poteri o della violazione dei doveri inerenti alla qualità di ministro del culto cattolico, non solo quando il reato si ...

leggi tutto ›
 

20/01/17

Animali: in luogo del collare elettrico d’addestramento si utilizzino altri strumenti – Cass. pen. 21932/16 – Annalisa Gasparre

La Corte di appello di Firenze, in parziale riforma della decisione del Tribunale di Firenze, concedeva la sospensione condizionale della pena e confermava la condanna a 4.000,00 Euro di multa a carico dell’imputato per il delitto di cui all’art. 544 ter cod. pen. per avere utilizzato un collare elettrico con comando a distanza, prov ...

leggi tutto ›
 

19/01/17

Quasi flagranza, la sorpresa del reo con cose o tracce - Cass. pen. 1384/17 - Carol Comand

Il requisito della quasi flagranza di cui alla seconda parte del primo comma dell’art. 382 c.p.p. presuppone una costante correlazione tra l’azione illecita e l’arresto realizzato dalle forze dell'ordine, caratterizzata dal superamento dell'immediata individuazione dell'arrestato sul luogo del reato

L’arresto in flagranza comporta la restrizione della libertà personale di una persona colta nella flagranza, propria o impropria, di un reato effe ...

leggi tutto ›
 

16/01/17

Custodia in carcere per la violenza sessuale – Cass. pen. 18495/16 – Annalisa Gasparre

La vicenda riguardava un uomo indagato di violenza sessuale in danno di una ragazza minore degli anni 18. Il reato era aggravato dalla circostanza che l’indagato aveva simulato la propria qualità di pubblico ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Cosa stai cercando?

Inserisci una parola per cercare i risultati che ti interessano.

Iscriviti per il 2016 a

iscriviti-persona-e-danno

 

Diventa un nostro associato

iscriviti ora 

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity