Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Deboli, svantaggiati

20/02/17

I diritti dei bambini presi sul serio - Paolo Cendon

“I DIRITTI DEI BAMBINI PRESI SUL SERIO” -  Paolo CENDON

Bambini, diritto, bambini come soggetti di diritti. Di pochi argomenti  si  parla tanto da qualche anno a questa  parte.  Alla radio, sui giornali, al cinema.

Non che la cosa sia un  male, anzi. Affermare  che un  certo bisogno  corrisponde a  un diritto è importante;   significa  che c'è chi è tenuto a rispettarlo, che si potrà reagire se  qualcuno lo calpesta. E discuterne è comunque positivo.

leggi tutto ›
 

19/02/17

La libertà ha un sapore che non si dimentica - Silvia Hoeck

Caro Paolo,

In seguito al Tuo invito di partecipare a Lecce alla giornata di studio: Human rights,” Diritti umani, diritti in relazione”, Ti invio una mia relazione in merito.

Il tema che si propone è per me più complesso di quanto inizialmente potevo immaginare, perché la mia esperienza è quella di una madre di un figlio di 37 anni, affetto di tetraparesi spastica da quando aveva l'età di 3 mesi.

Il tema del convegno presuppone una chiarezza semantica su concetti che sembrano di tutta evidenza, ma che nascondono una profondità e diversità di significato e di contenuto in relazione anche a quell ...

leggi tutto ›
 

19/02/17

Considerazioni sul romanzo di Paolo Cendon “L’orco in canonica” – Gemma Brandi

Gemma Brandi

Psichiatra psicoanalista

Responsabile Salute in carcere USL Toscana Centro

Dovevo a Paolo Cendon, al poeta del diritto, al funambolo delle sentenze, questa presentazione cui è ovviamente per me un piacevole onore prendere parte. Glielo dovevo per quella citazione, non importa se volontaria o involontaria, del mio nome affibbiato allo psicoterapeuta che accompagna l’uscita della protagonista dalle sabbie mobili che la stavano soffocando.

Mi accompagna in questo percorso, un Pubblico Ministero che a ...

leggi tutto ›
 

17/02/17

Pubblici Ministeri: contestate il dolo eventuale a chi vende droghe, anche leggere! - Riccardo Mazzon

Chi cede “fumo” a bambini od adolescenti, non si è forse chiaramente rappresentato la significativa possibilità di verificazione dell'evento concreto che il minore tenti il suicidio – magari anche solo perché scoperto dai genitori - e, ciononostante, dopo aver considerato il fine perseguito e l'eventuale prezzo da pagare – suicidio della vittima minorenne -, non si è forse determinato ad agire comunque, anche a costo di causare l'evento lesivo, aderendo ad esso, per il caso in cui si verifichi?

Più di vent’anni or sono, giuridicament ...

leggi tutto ›
 

14/02/17

"Il caso Spotlight" all'italiana - Paolo Cendon

Orchi in parrocchia

Le vittime di abusi raccontano l’inferno

Un’indagine sulla pedofilia nella Chiesa

 

Le questioni della pedofilia nella Chiesa costituiscono un repertorio puntiglioso degli scandali, esplosi o soffocati negli anni, per abusi sessuali sui bambini, ad opera di preti di tutto il mondo. Decine di episodi; alcuni già noti, attraverso i media, altri meno conosciuti. Vicende orrende e str ...

leggi tutto ›
 

14/02/17

Pedofilia, chiesa, assicurazione obbligatoria - Paolo Cendon

Si parla sempre più spesso - giornali, TV, cinema - di preti pedofili.

Sottolineerei allora appena sul filo del paradosso che per i danni che le diocesi e le parrocchie di qui in poi dovranno risarcire in relazione alle malefatte dei preti pedofili appartenenti a quella certa diocesi sarebbe bene immaginare una forma di 'assicurazione obbligatoria' cioè il ragionamento è:

- i preti pedofili non sono pochi;

- non è improbabile che un minore, andando al catechismo, s'imbatterà in un sacerd ...

leggi tutto ›
 

13/02/17

Ancora su Corte Cost. 275/2016 – Lorenzo Pernetti

Due recenti provvedimenti giurisdizionali - uno della Corte Costituzionale, l’altro del Tribunale Ordinario di Bologna - forniscono l’occasione per riflettere in materia di disabilità e diritti.

Sotto il profilo cronologico, Corte Cost. 275/16 è del 19/10/16 (depositata il 16/12/16); l’ordinanza del Tribunale ordinario di Bologna è dell’11/11/16. Pertanto, quest’ultimo provvedimento risulta anteriore alla pronuncia della Corte Costituzionale e dunque motivato senza ...

leggi tutto ›
 

11/02/17

I disabili devono poter viaggiare in treno – Angelo Marra e Paolo Cendon

 Caro Paolo,

mi è capitato di subire la medesima discriminazione nello stesso luogo -
da parte dello stesso soggetto- in due anni diversi.si tratta di RFI 
già condannato una prima volta per la possibilità di usare un ascensore
nella stazione ferroviaria di Fiera di Roma che ha portato la violazione
del diritto all'accessibilità;

Anni dopo - stesso luogo - stessi esiti per ragioni identiche.

sto seriamente pensando di fare un altra cause per discriminazione nella
quale però vorrei che il risarcimento fosse più alto dei 5000 euro
accordati nel ...

leggi tutto ›
 

07/02/17

Alzheimer: i famigliari sono tenuti a pagare il 50% della retta alberghiera – Trib. Bologna 11.11.16 – Alceste Santuari

Per l’assistenza prestata alla madre affetta da Alzheimer in una RSA (gestita da ASP e cooperativa sociale) gli eredi devono pagare il 50% dei costi.

Il Tribunale ordinario di Bologna, sez. II civ., con ordinanza dell’11 novembre 2016, è intervenuto su un tema che già è stato trattato su questo sito (cfr. https://www.personaedanno.it/malati-fisici-psichici/alzheimer-non-pagano-ne-i-famigliari-ne-il-comune-ma-il-ssn-cass-4458-12-alceste-santuari).

...

leggi tutto ›
 

05/02/17

Limiti di bilancio e diritti fondamentali delle persone con disabilità - Corte cost. n. 275/2016 - Stefano Rossi

La sentenza della Corte costituzionale n. 275 del 2016 trae origine da una controversia tra Regione Abruzzo e Provincia di Pescara, a seguito della richiesta di quest’ultima del versamento, da parte della prima, di una quota pari al 50% delle risorse necessarie e documentate per il servizio di trasporto degli studenti disabili (annualità 2006-2012). La Regione aveva infatti erogato finanziamenti per somme di oltre un miliardo di euro inferiori a quelle documentate dalla Provincia. Il rifiuto al completo rimborso del 50% delle spese sostenute per il servizio di trasporto trovava fondamento, per la R ...

leggi tutto ›
 

02/02/17

"L'orco in canonica" di Paolo Cendon - Lettera di Pierumberto Starace

Caro Paolo,

non posso fare a meno di scriverti dopo tanto tempo perché ho appena finito di leggere il tuo orco in canonica.

Così interrompo piacevolmente il mio quotidiano tour tra le umane brutture (tra le quali alcune molto simili a quella da te descritta).

Complimenti vivissimi; per quello che conta la mia opinione devo dire che raramente (o forse mai) avevo letto prima uno scritto così razionalmente poetico.

Non ti nascondo che l'inizio del romanzo ...

leggi tutto ›
 

31/01/17

Onlus: no all’agevolazione per il consumo di energia elettrica – Ag. En. Ris. 8/17 – Alceste Santuari

Alle Onlus che gestiscono RSA non spetta alcuna aliquota IVA agevolata per la somministrazione di energia elettrica

Nell’attività di somministrazione di energia elettrica, ai sensi del n. 103 della Tabella A, parte III, allegata al DPR n. 633/1972, si applica l’aliquota IVA agevolata del 10 per cento nel caso in cui l’energia sia utilizzata per uso domestico.

Con la circolare n. 82 del 1999, l’Agenzia delle Entrate intervenne per precisare che deve intendersi uso domestico quello relativo alla somministrazione nei confronti di quei consumatori finali che impiegano l’energia elettrica nella propri ...

leggi tutto ›
 

24/01/17

Corte Cost Sent. n. 275/2016: È la garanzia dei diritti incomprimibili ad incidere sul bilancio, e non viceversa” - Angelo D. Marra

Corte Cost Sent. n. 275/2016: È la garanzia dei diritti incomprimibili ad incidere sul bilancio, e non viceversa” - Angelo D. Marra

 

Interessante la pronuncia n 267 del 2016 che supera – per i diritti fondamentali ed il nucleo indefettibile di diritti delle persone disabilità – il “problema” del pareggio di bilancio chr tanto spesso ha costituito un alibi per giustificare la inazione dello Stato ed il conse ...

leggi tutto ›
 

17/01/17

"L’orco in canonica" di Paolo Cendon - Pierluigi Sabatti

Leggendo questo romanzo ho capito che cos’è uno stupro, come può accadere, come può continuare nel tempo e come si sviluppa il rapporto tra la vittima e il carnefice. Non è esagerato definire così, carnefice, chi viola il corpo e l’anima di una persona.

L’orco in canonica di Paolo Cendon non può essere però ridotto alla storia di uno stupro pedofilo, da parte di un prete, come le cronache di questi ultimi anni ci hanno abituato. Questo libro è molto di più perché l’Autore non è soltanto un ro- manziere, è un docente di diritto che ha elab ...

leggi tutto ›
 

15/01/17

Suicidio paziente psichiatrico – Corte EDU 22.11.16 – Annalisa Gasparre

Su questa Rivista abbiamo dato rilievo altre volte ai legami tra psiche e suicidio nonché ai possibili profili di responsabilità del sanitario per fatto del paziente psichiatrico.

A questo indirizzo leggi tutto ›

 

15/01/17

Alcune brevi note su “L’Orco in canonica” di Paolo Cendon – Giovanni Catellani

Nella copertina del libro, Il titolo, “L’orco in canonica”, ha un carattere in neretto, mentre il nome dell’autore, Paolo Cendon, e il sottotitolo, “Una ragazza esce dal buio del passato”, sono evidenziati con un carattere bianco.

La stessa differenza la si nota nella pagina interna che indica autore, titolo e sottotitolo. In nero il secondo, in grigio il primo e il terzo.

Si tratta, ovviamente, di una scelta grafica, ma è un particolare che manifesta una circostanza significativa: all’autore è ricollegabile più il sottotitolo che non il titolo.

Perché a Cendon interessava ascoltare e nar ...

leggi tutto ›
 

09/01/17

L'habeas corpus nel d.d.l. sulle disposizioni anticipate di trattamento sanitario - Roberto Masoni

I. Da almeno un ventennio, si discute, tanto a livello parlamentare che scientifico, di dichiarazioni o disposizioni anticipate di trattamento in materia medico sanitaria e solo ora, nuovamente, il tema sembra tornato di attualità, come si vedrà.

In materia la prima proposta legislativa fu quella dell'on. Grignaffini (n. 5673), che venne presentata alla Camera dei deputati in data 22 febbraio 1999, seguita poi da ulteriori proposte di legge depositate in Parlamento (per una prima elencazione di queste iniziative, si rinvia a MASONI, in AA. VV., L'amministrazione di sostegno, a cura di MASONI, Rimini, 2009, ...

leggi tutto ›
 

05/01/17

La Storia di Anna di Paolo Cendon – Maria Rita Mottola

Da qualche giorno ho terminato di leggere il libro scritto da Paolo Cendon “L’orco in canonica”, edito da Marsilio editori.

Di che genere letterario stiamo parlando? Non è un romanzo, certamente. Neppure una autobiografia.

Eppure si legge come un romanzo e racconta, in parte, l’autore. Solo in parte, però.

Verrebbe in mente l’artificio letterario della scoperta di un diario come occasione per la scrittura.

Ma non si tratta di un artificio. Il d ...

leggi tutto ›
 

06/01/17

Il "fine vita" alla Commissione Affari Sociali della Camera - Paolo Cendon

Ho visto l’articolato del progetto legislativo sul 'fine vita', passato recentemente alla Commissione Affari Sociali della Camera. Ecco qualche rilevo improvvisato.

 

1. Nel rispetto dei principi di cui agli articoli 2, 13 e 32 della Costituzione, nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata.

Cendon >> Se si parla di un paziente che soffre, bisognerebbe dire anzitutto: che (a) non deve soffrire, ove possibile, alla luce della medicina competen ...

leggi tutto ›
 

03/01/17

L’orco in canonica - La Prealpina - Elisabetta Costa

L’incontro con Paolo Cendon ha fatto sì che incominciassi a pubblicare in materia di diritto. Sono andata più volte a trovarlo a Trieste, d’estate, e facevamo belle passeggiate la sera, dopo la cena, anche con sua moglie Anita, parlando dell’esperienza. Diceva di non aver fatto l’avvocato perché nello studio dov’era andato dopo l’università, il titolare andava in agitazione quando arrivava un cliente importante. “Volevo essere libero e non dipendere dalla causa del cliente tale o tal altro” e così ha scelto il percorso universitario. Un percorso straordinario che ha comportato, e ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Cosa stai cercando?

Inserisci una parola per cercare i risultati che ti interessano.

Iscriviti per il 2016 a

iscriviti-persona-e-danno

 

Diventa un nostro associato

iscriviti ora 

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity