Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Deboli, svantaggiati

23/03/17

Progetto di vita. Oggi si vola - Paolo Cendon

Le ragioni che sono alla base (della messa a punto) del presente progetto di legge  non hanno bisogno di essere illustrate:

-        le persone disabili o fragili sono spesso, oggigiorno, abbandonate  a se stesse, galleggiano al di là delle apparenze in una specie di "quasi nulla" statutario, monco, confuso e frammentario sotto il profilo micro;

-        non siamo sicuri che chi è chiamato a prendere  decisioni sul loro conto sappia bene ciò che sta facendo, sia a conoscenza delle peculiarità storico-esistenziali dell’interessato, soprattutto di quello  che costui vuole, teme, necessita ...

leggi tutto ›
 

22/03/17

Circonvenzione di incapace e ricostituzione dell’asse ereditario– di Valeria Cianciolo

Nota a Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza 16 dicembre 2016 – 20 marzo 2017, n. 7081

Il caso. Tre fratelli convenivano in giudizio un altro fratello per far accertare e dichiarare la nullità di un atto di vendita di immobile e un atto di donazione stipulati dalla madre, poi deceduta.

La de cuius, secondo parte attrice, versava in condizioni di incapacità, dunque, era stata oggetto di circonvenzione d’incapace. Pertanto, occorreva ricostruire l’asse ereditario, quantificare i frutti maturati e procedere alla divisione.

Il Tribunale accoglieva la domanda di parte attric ...

leggi tutto ›
 

17/03/17

La retta per il paziente malato di Alzheimer, ricoverato in una Residenza sanitaria assistenziale (Rsa) è a carico dello Stato - Lorenzo Pernetti

La retta per il paziente malato di Alzheimer, ricoverato in una Residenza sanitaria assistenziale (Rsa) è a carico dello Stato e non dei familiari.

Così ha stabilito, di recente, una sentenza del tribunale di Monza (la n. 617/2017), revocando il decreto ingiuntivo della locale Rsa finalizzato ad ottenere dalla figlia di una paziente affetta da Alzheimer il pagamento di oltre 39mila euro a saldo della retta per il ricovero. Non solo. Il giudice ha anche condannato la struttura a restituire alla donna quanto già in precedenza versato per ...

leggi tutto ›
 

14/03/17

A PROPOSITO DELLA PRESCRIZIONE PENALE, NOTIZIA DI QUALCHE GIORNO FA – Paolo CENDON

Circa quel processo penale  per stupro, notizia dei giornali di un paio di settimane fa: tutto è finito nel nulla,  ho letto, a causa della prescrizione. Per  riparare almeno in parte al disastro,  suggerirei qui alla vttima:

- verificare  se esistono gli estremi per  chiedere allo  Stato un “indennizzo”, nella misura in cui le disfunzioni che hanno portato alla prescrizione siano, com’è evidente,  imputabili a colpe burocratico-organizzative; rivolgersi poi alla giustizia europea, se questa mossa nazionale fosse perdente;

leggi tutto ›

 

11/03/17

Legge delega per la riforma del sistema dei servizi sociali – Alceste Santuari

Il Parlamento ha approvato il disegno di legge delega in materia di contrasto alla povertà, di riordino delle prestazioni e del sistema degli interventi e dei servizi sociali

In data 9 marzo 2017, il Senato ha approvato la “Delega recante norme relative al contrasto della povertà, al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali”. Il Ddl 2494, che aveva già ottenuto il “sì” della Camera lo scorso 14 luglio, completa così il suo iter legislativo diventando legge senza alcuna modifica.

Di seguito, verranno analizzati i passaggi relativi al riordino del sistema deg ...

leggi tutto ›
 

11/03/17

Enti non commerciali: agevolazioni e semplificazioni – Alceste Santuari

Gli enti non commerciali, in specie di tipo associativo, possono godere di agevolazioni e semplificazioni che possono contribuire allo sviluppo efficace delle loro attività

In via preliminare, è opportuno ricordare che a favore degli enti di carattere associativo (associazioni sportive dilettantistiche, associazioni pro loco e altri enti associativi, nonché le società di capitali e cooperative sportive dilettantistiche) risulta applicabile il regime forfetario previsto dalla l. 16 dicembre 1991, n. 398, le cui modalità di applicazione tuttavia variano a seconda della forma civilistica prescelta.

Al fin ...

leggi tutto ›
 

11/03/17

"Io sono - io voglio - io amo" - Silvia Hoeck Pisanelli

Nel 1978, negli Stati Uniti - a cura della National Commission for the Protection of Human Subjects of Biomedical and Behavioral Research (Commissione nazionale di ricerca biomedicale e comportamentale per la protezione dei soggetti umani) - venne pubblicato il rapporto Belmont.

In questo rapporto vengono individuati i quattro principi della bioetica:

1. Il principio dell'autonomia;

2. Il principio del bene della persona;

3. Il principio del non nocumento; ...

leggi tutto ›
 

10/03/17

L’indifferenza fa più danni del conservatorismo - Paolo Cendon (Corriere della Sera 10 marzo 2017)

Caro direttore, si è parlato di recente - a proposito della legge sul testamento biologico, in discussione alla Camera - di una lobby «conservatrice» che opererebbe in Parlamento.

Direi che qualcosa del genere esiste in effetti. Non credo sia comunque il solo grumo di onorevoli che remano, più o meno consapevolmente, contro le persone fragili. Né appare quello più temibile.

Certo i conservatori in tema non mancano; sparsi in ogni partito, traggono linfa da diverse ideologie (soprattutto un certo cattolicesimo, inte ...

leggi tutto ›
 

08/03/17

Farmacie: i comuni possono istituirle e collocarle – Cons. St. 01047/17 – Alceste Santuari

I comuni hanno il potere di istituire le nuove farmacie e di sceglierne la collocazione territoriale più idonea a rispondere ai bisogni dei cittadini

In ossequio alle disposizioni contenute nella l. 27/2012, un comune veneto aveva disposto l’apertura di due nuove sedi farmaceutiche e ne aveva deciso altresì l’ubicazione in zone del comune ritenute idonee a soddisfare la domanda di salute dei cittadini del territorio.

Avvero tale deliberazione aveva presentato ricorso il titolare di una farmacia del loco; ricorso respinto dal Tar Veneto, Venezia, sez. III, con sentenza n. 00232/2016.

Per la rif ...

leggi tutto ›
 

06/03/17

L’incapacità di intendere e volere del minore ex art. 98 c.p. ha carattere relativo - di Valeria Cianciolo

La Corte d’appello di Palermo, Sezione per i Minorenni, confermava la sentenza di condanna del ricorrente per reati di estorsione e furto. Quest’ultimo, però, lamentava l’aver compiuto da pochi giorni i 14 anni d’età.

Secondo gli Ermellini, in tema di imputabilità del minore degli anni diciotto, l'incapacità di intendere e di volere di cui all'art. 98 cod. pen., derivante da immaturità, ha carattere relativo nel senso che richiede un'indagine fondata sulla base di elementi non solo psichici, ma anche sociali e culturali, relativi all'età evolutiva, con stretto riferimento al reato commesso.

Ai fini ...

leggi tutto ›
 

06/03/17

Organizzazioni non profit: statuti e revisione legale – MEF, 28.02.2017 – Alceste Santuari

Le regole delle società di capitali sulla revisione legale valgono anche per l'ente associativo dotato di personalità giuridica

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF), con la Nota del 28 febbraio 2017, (Prot. n. 33802) ha risposto ad un quesito posto dall'Associazione italiana allevatori in ordine al corretto comportamento che deve tenere un ente la cui attività è regolata da uno statuto che contempla la revisione legale del bilancio.

Nel dettaglio, l’associazione ha chiesto di valutare l’applicabilità della disciplina della revisione legale agli enti diversi dalle società di capitale e ...

leggi tutto ›
 

28/02/17

Paolo Cendon, il diritto dei deboli ispira la letteratura - Claudio Magris (Corriere della sera)

Il diritto, scrive Salvatore Satta nel Giorno del giudizio, è terribile come la vita. Il suo regno è la realtà dei conflitti e della necessità di mediarli, mentre i (rari) rapporti puramente umani — l’amicizia, l’amore — non hanno bisogno di codici, giudizi, avvocati e prigioni. Il diritto è terribile perché ha a che fare non solo con le debolezze, ma soprattutto con le bassezze dell’uomo. Terribile è soprattutto il diritto civile, costretto spesso a confrontarsi con le più grette e feroci meschinità degli uomini, figli che lasciano crepare genitori per quattro soldi, fratell ...

leggi tutto ›
 

20/02/17

I diritti dei bambini presi sul serio - Paolo Cendon

“I DIRITTI DEI BAMBINI PRESI SUL SERIO” -  Paolo CENDON

Bambini, diritto, bambini come soggetti di diritti. Di pochi argomenti  si  parla tanto da qualche anno a questa  parte.  Alla radio, sui giornali, al cinema.

Non che la cosa sia un  male, anzi. Affermare  che un  certo bisogno  corrisponde a  un diritto è importante;   significa  che c'è chi è tenuto a rispettarlo, che si potrà reagire se  qualcuno lo calpesta. E discuterne è comunque positivo.

leggi tutto ›
 

19/02/17

La libertà ha un sapore che non si dimentica - Silvia Hoeck

Caro Paolo,

In seguito al Tuo invito di partecipare a Lecce alla giornata di studio: Human rights,” Diritti umani, diritti in relazione”, Ti invio una mia relazione in merito.

Il tema che si propone è per me più complesso di quanto inizialmente potevo immaginare, perché la mia esperienza è quella di una madre di un figlio di 37 anni, affetto di tetraparesi spastica da quando aveva l'età di 3 mesi.

Il tema del convegno presuppone una chiarezza semantica su concetti che sembrano di tutta evidenza, ma che nascondono una profondità e diversità di significato e di contenuto in relazione anche a quell ...

leggi tutto ›
 

19/02/17

Considerazioni sul romanzo di Paolo Cendon “L’orco in canonica” – Gemma Brandi

Gemma Brandi

Psichiatra psicoanalista

Responsabile Salute in carcere USL Toscana Centro

Dovevo a Paolo Cendon, al poeta del diritto, al funambolo delle sentenze, questa presentazione cui è ovviamente per me un piacevole onore prendere parte. Glielo dovevo per quella citazione, non importa se volontaria o involontaria, del mio nome affibbiato allo psicoterapeuta che accompagna l’uscita della protagonista dalle sabbie mobili che la stavano soffocando.

Mi accompagna in questo percorso, un Pubblico Ministero che a ...

leggi tutto ›
 

17/02/17

Pubblici Ministeri: contestate il dolo eventuale a chi vende droghe, anche leggere! - Riccardo Mazzon

Chi cede “fumo” a bambini od adolescenti, non si è forse chiaramente rappresentato la significativa possibilità di verificazione dell'evento concreto che il minore tenti il suicidio – magari anche solo perché scoperto dai genitori - e, ciononostante, dopo aver considerato il fine perseguito e l'eventuale prezzo da pagare – suicidio della vittima minorenne -, non si è forse determinato ad agire comunque, anche a costo di causare l'evento lesivo, aderendo ad esso, per il caso in cui si verifichi?

Più di vent’anni or sono, giuridicament ...

leggi tutto ›
 

14/02/17

"Il caso Spotlight" all'italiana - Paolo Cendon

Orchi in parrocchia

Le vittime di abusi raccontano l’inferno

Un’indagine sulla pedofilia nella Chiesa

 

Le questioni della pedofilia nella Chiesa costituiscono un repertorio puntiglioso degli scandali, esplosi o soffocati negli anni, per abusi sessuali sui bambini, ad opera di preti di tutto il mondo. Decine di episodi; alcuni già noti, attraverso i media, altri meno conosciuti. Vicende orrende e str ...

leggi tutto ›
 

14/02/17

Pedofilia, chiesa, assicurazione obbligatoria - Paolo Cendon

Si parla sempre più spesso - giornali, TV, cinema - di preti pedofili.

Sottolineerei allora appena sul filo del paradosso che per i danni che le diocesi e le parrocchie di qui in poi dovranno risarcire in relazione alle malefatte dei preti pedofili appartenenti a quella certa diocesi sarebbe bene immaginare una forma di 'assicurazione obbligatoria' cioè il ragionamento è:

- i preti pedofili non sono pochi;

- non è improbabile che un minore, andando al catechismo, s'imbatterà in un sacerd ...

leggi tutto ›
 

13/02/17

Ancora su Corte Cost. 275/2016 – Lorenzo Pernetti

Due recenti provvedimenti giurisdizionali - uno della Corte Costituzionale, l’altro del Tribunale Ordinario di Bologna - forniscono l’occasione per riflettere in materia di disabilità e diritti.

Sotto il profilo cronologico, Corte Cost. 275/16 è del 19/10/16 (depositata il 16/12/16); l’ordinanza del Tribunale ordinario di Bologna è dell’11/11/16. Pertanto, quest’ultimo provvedimento risulta anteriore alla pronuncia della Corte Costituzionale e dunque motivato senza ...

leggi tutto ›
 

11/02/17

I disabili devono poter viaggiare in treno – Angelo Marra e Paolo Cendon

 Caro Paolo,

mi è capitato di subire la medesima discriminazione nello stesso luogo -
da parte dello stesso soggetto- in due anni diversi.si tratta di RFI 
già condannato una prima volta per la possibilità di usare un ascensore
nella stazione ferroviaria di Fiera di Roma che ha portato la violazione
del diritto all'accessibilità;

Anni dopo - stesso luogo - stessi esiti per ragioni identiche.

sto seriamente pensando di fare un altra cause per discriminazione nella
quale però vorrei che il risarcimento fosse più alto dei 5000 euro
accordati nel ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Cosa stai cercando?

Inserisci una parola per cercare i risultati che ti interessano.

Iscriviti per il 2016 a

iscriviti-persona-e-danno

 

Diventa un nostro associato

iscriviti ora 

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity