Autore: Giuseppe Spanò

Esercita la professione di avvocato a Parma, in uno studio che opera da lungo tempo prevalentemente nei settori del diritto civile e delle espropriazioni per pubblica utilità. L’espropriazione per pubblica utilità è seguita in ambito nazionale, sia in sede civilistica che amministrativa, nonché dinanzi alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo di Strasburgo. È patrocinante presso la Corte di Cassazione. È coordinatore del Centro Studi ricerche e documentazione sui diritti delle persone e membro docente del comitato scientifico del master biennale in mediazione familiare, scolastica e risoluzione dei conflitti organizzato da Coinetica a.p.s. Socio fondatore del network Mediation Lawyers ed arbitro del Tribunale Arbitrale dell’Immobiliare e del Condominio. È autore di diverse pubblicazioni tra le quali: “Il risarcimento nelle espropriazioni per pubblica utilità” Utet giuridica, 2017; “Indennità e risarcimento nell’espropriazione di pubblica utilità” Key Editore, 2014; “La disciplina del condominio” Key Editore, 2014; “Il tecnico forense: compiti del c.t.u., c.t.p., perito e arbitro” Giuffrè, 2012; il “Commentario al Codice Civile a cura di Paolo Cendon - Le servitù prediali art. 1027 - 1099” Giuffré Editore, 2008; “Commento al testo unico in materia di espropriazione per pubblica utilità” Giappichelli, 2004.


Dell'autore vedi anche