Cultura, società - Opinioni, ricerche -  Maria Rosa Pantè - 01/10/2019

Voci

Il vociare scomposto della gente, per lo più matura e quasi marcia, contro i ragazzi e le ragazze che hanno manifestato per il clima in tutto il mondo.
Il mutismo selettivo dell’anima di questa protesta, Greta, che parla solo quando ha cose importanti da dire.
Il vociare spaventoso dei politici come Trump e Bolsonaro e altri merendinari.
Il rumore del Polo che si scioglie.
Il rumore dei ghiacciai anche sui monti vicino casa mia, i ghiacciai del Monte Rosa che si sciolgono.

Il rumore del Polo che si scioglie,
del ghiaccio che si stilla,
goccia a goccia, confina col silenzio.
Finché frana, tagliato
di netto, un pezzo di ghiacciaio e grida
con un urlo che forse non sappiamo:
un singhiozzo feroce
non di nascita, ma di morte. L’isola
di ghiaccio va alla deriva e un silenzio,
vuoto, si diffonde. Perché la vita
si scioglie goccia a goccia inesorabile.
Ci sciogliamo io e il Polo, perché siamo Uno.