Cultura, società  -  Redazione P&D  -  16/05/2022

Villassanta, manipolava la compagna con tecniche di gaslighting. Incastrato dai video

Divieto di avvicinamento per un 48enne responsabile di condotte violente e vessatorie: inventava furti e faceva sparire cose accusando lei per renderla insicura e dipendente

======

Cos'è il gaslighting, tra le più crudeli tecniche di manipolazione e violenza psicologica

E’ scattata la misura cautelare del divieto di avvicinamento per un uomo di 48enne di origini pugliesi, residente a Villasanta (MB), responsabile del reato di maltrattamenti contro la compagna convivente attuandoli con una particolare forma denominata 'gaslighting', una delle forme di abuso psicologico più insidiose che, anche attraverso condotte violente, vessatorie e denigratorie nonché la realizzazione di accadimenti frustranti e, spesso inspiegabili, punta a creare un’insicurezza nella vittima che arriva a diffidare di tutto ciò che sente e ricorda e, al tempo stesso, arriva a essere totalmente dipendente dal suo carnefice.

Le indagini dei carabinieri della stazione di Giussano, che hanno dato esecuzione alla misura disposta dal Gip di Monza, traggono origine da una serie di denunce di smarrimento e di furto presentate nei primi giorni dello scorso mese di marzo che per numero e successione cronologica, sono risultate fin da subito anomale.

Alle stesse si sono aggiunti una serie di eventi subiti dalla donna in un lasso di tempo molto ristretto, tali da creare nella stessa uno stato di terrore, di angoscia e di paura per la propria incolumità e per quella dei suoi figli.

 




Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di Marzo 2022, Persona&Danno ha servito oltre 214.000 pagine.

Libri

Convegni

Video & Film


Articoli correlati