Interessi protetti - Professionista -  Redazione P&D - 23/01/2020

Responsabilità dell'avvocato: la mancata tempestiva informazione al cliente - RM

In argomento, quanto all’equiparazione del difensore munito di procura ad lites al mandatario (in virtù di un rapporto interno al conferimento dell’incarico al professionista e disciplinato dalle norme di diritto sostanziale in tema di mandato), giova rammentare come, per effetto di detta equiparazione, il procuratore ad lites risulta assoggettato agli obblighi propri di qualsiasi altro mandatario in quanto non inconciliabili con la funzione di rappresentazione tipicamente tecnico-processuale demandata al difensore; ne consegue, ad esempio, la responsabilità del professionista ove questi non abbia addirittura svolto l’attività inerente al mandato: (1) o per averla svolta parzialmente; (2) o per non aver informato il cliente dell’impossibilità di espletarlo (tenendo nel dovuto conto che è compito esclusivo del legale la scelta della linea tecnica da seguire nella prestazione dell’attività professionale - si veda, per un approfondimento, anche in relazione alla giurisprudenza qui citata, il trattato "Responsabilità contrattuale e danni risarcibili", Riccardo Mazzon, Giuffré 2019 -).

Lo spunto permette di considerare responsabile il professionista che ometta una doverosa attività extraprocessuale quale la mancata tempestiva informazione del cliente, posto che la condotta del legale deve essere tale da garantire la tutela degli interessi affidata dal cliente al detto professionista; così, ad esempio, relativamente alla correttezza delle informazioni rese dal professionista prima della partecipazione del cliente a un’asta, le notizie errate circa l’effettiva consistenza del compendio pignorato, eventualmente fornite dall’avvocato all’assistito che lo abbia incaricato di partecipare all’asta (ai sensi dell’art. 583 c.p.c.), possono configurare un profilo di responsabilità verso il mandante sotto il profilo di una carenza di attività di consulenza od assistenza nel momento decisivo di partecipazione alla gara.