Cultura, società - Generalità, varie -  Marco Faccioli - 31/01/2019

La bistecca della discordia

Siete nati da un buco nel preservativo, andate a fare in c...”. Con queste precise parole, ovviamente a mezzo Facebook, il fuoriclasse del Bayern Monaco Franck Ribery ha pensato bene di augurare buon 2019 a tutti coloro che lo hanno criticato per un suo post gastronomico sui social network. Il calciatore non si è fermato li, riservando insulti dello stesso tenore anche alle madri, alle mogli e, così da chiudere il bene il cerchio, pure alle nonne dei suoi detrattori, definiti dallo stesso: “odiatori, invidiosi e pseudo-giornalisti”. Ma partiamo dall'inizio, per cercare di capire bene che cosa è successo.  Nei primi giorni del nuovo anno il francese ha pubblicato un video sul suo profilo Facebook in cui mangia una bistecca placcata d'oro in un ristorante negli Emirati Arabi (“Non si può cominciare l'anno in maniera migliore”, aveva scritto a corollario dell'evento), post per il quale ha fin da subito ricevuto una grandinata di insulti. Il focoso francese, di certo non nuovo alle risse (non solo mediatiche), come riportato all'inizio di questa rubrica, non ha perso tempo nel rispondere in maniera durissima agli insulti, ingaggiando uno di quei classici parapiglia in Rete che fanno la gioia degli amanti delle polemiche fini a se stesse. In difesa dell'asso del Bayern c'è da dire che ha fatto né più né meno la stessa e identica cosa che avrebbero fatto tutti i quasi due miliardi di utenti Facebook su sta Terra: ovvero ha postato la foto della sua cena. I più pubblicano quotidianamente foto della loro pasta al sugo di pomodoro ...figuriamoci che avrebbero mai fatto con una bistecca d'oro. A chi lo ha accusato di aver dato uno schiaffo alla miseria, viene fin troppo facile rispondere che i social sono una vetrina della vanità, dove tutti fanno a gara nel pubblicare i loro acquisti di lusso e le loro iniziative stravaganti ...perchè mai mettere “mi piace” al post della nuova macchina di Ronaldo o del nuovo elicottero di Federer, e scagliarsi contro Ribery per una semplice bistecca da 18 carati? Misteri della Rete. In sua accusa restano i toni e le parole usate, al di fuori di ogni civile ed umano confronto. Affidiamo l'epilogo di questa entusiasmante vicenda alle parole del direttore sportivo del Bayern, che ben ha saputo fare il punto della situazione: “Franck è stato insultato in maniera orrenda, – ha spiegato Hasan Salihamidžić – e non soltanto lui, hanno insultato la moglie incinta, i suoi bambini e sua madre che è in ospedale. Per questo ha reagito male, voleva difendere la famiglia. E su questo ha ragione e lo sostengo. Purtroppo ha usato parole che noi come Bayern Monaco non possiamo accettare. Gli ho comunicato che riceverà una multa salata. Lui ha accettato la nostra decisione”. Eppure, a dirla tutta fino in fondo, ci vuole davvero poco a fare un post spuntando l'opzione “disattiva i commenti”, così puoi mettere tutte le foto che vuoi e, agli utenti che ti vorranno attaccare, non potendolo fare per via del blocco ai loro commenti, non resterà altro da fare che, lividi di rabbia, lasciarti perdere e passare oltre.