Diritto tributario - Sanzioni -  Tarantino Gianluca - 31/12/2015

BENEFICI FISCALI, TRASFERIMENTO DI RESIDENZA E CAUSE DI FORZA MAGGIORE - Cass. 25437/2015 - Gianluca TARANTINO

Acquisto prima casa

Benefici fiscali

Cause forza maggiore nel trasferimento della residenza

 

Il mancato trasferimento, entro il termine di legge, della residenza nel Comune di ubicazione dell'immobile per il cui acquisto si è usufruito dei "benefici prima casa", non comporta la decadenza dall'agevolazione qualora l'evento sia dovuto a causa di forza maggiore sopravvenuta rispetto alla stipula dell'acquisto.

Con la pronuncia in commento - ordinanza del 17.12.2015, n. 25437 - il S.C. precisa che, nel computo del termine di 18 mesi, entro il quale è necessario effettuare il trasferimento della residenza per usufruire dei benefici fiscali relativi all'acquisto della prima casa, bisogna tener conto di eventuali ostacoli sorti in relazione a tale obbligazione, con particolare attenzione alle cause di forza maggiore non imputabili al contribuente - acquirente.

Nel caso di specie, il trasferimento di residenza è stato ritardato in conseguenza degli ostacoli frapposti dall'inquilino all'esecuzione per il rilascio dell'immobile; in tale prospettiva, la revoca dei benifici fiscali concessi al contribuente non è stata ritenuta giustificata dalla Corte, in ragione dell'esistenza di ostacoli non imputabili al contribuente stesso.