Amministrazione di sostegno  -  Redazione P&D  -  07/01/2022

Ancora sul tema "Famiglie malate e amministrazione di sostegno" - P.C.

Sull’argomento in oggetto- -  contrasto alla violenza anche silenziosa e incruenta, opposizione  alla dipendenza patologica in famiglia -  ‘’Diritti in movimento’’ potrebbe organizzare una serie di incontri on line, in Italia, durante il 2022, verosimilmente sempre con i crediti di qualche Ordine degli Avvocati. 

Si tratta sempre di ragionare sul filo del ricorso al DIRITTO CIVILE (invece che solo al diritto penale o amministrativo) per contrastare in chiave preventiva tutti gli episodi di sopraffazione, prevaricazione, rassegnazione, sofferenza, spreco della vita e della felicità, di solito per colpa di un marito/padre con dentro di sé grosse ombre di rancore/frustrazione esistenziale e di una moglie/madre succuba imbelle, depressa, ormai insensibile al gusto dei propri diritti, incapace di difendere i figli.

Insomma una nuova linea di AdS incardinata non tanto sul presidio di una singola persona, bensì sul sostegno a una coppia "sgangherata", al di là delle apparenze, c'è sulla SALVAGUARDIA DI UNA INTERA FAMIGLIA: sia per ripristinare subito tutto l'ossigeno e la flagranza possibile, sia per evitare nubi incombenti di violenza vera e propria.

Beninteso si pensa ad un giudice tutelare che entri in gioco come COORDINATORE DI  UN’ÉQUIPE complessa, fatta cioè di servizi sociali, psichiatri, psicologi e così via.

 

 




Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di Marzo 2022, Persona&Danno ha servito oltre 214.000 pagine.

Libri

Convegni

immagine articolo

Video & Film