Cultura, società - Opinioni, ricerche -  Paolo Cendon - 22/11/2018

Amministrazione di sostegno = Governo giallo-verde italiano di oggi

Avete visto i giornali on line, la TV stasera?

Quello che sta capitando a Salvini-Di Maio-Conte-Tria è la sostanziale apertura di un procedimento di 'Amministrazione di Sostegno', da parte dell'Europa, nei loro confronti.

Nessuno come un giurista-civilista - come un Movimento-Diritti quale il nostro - può intendere con chiarezza il senso di quanto sta capitando.

-----

Il Giudice tutelare delle Autorità Europee ha aperto ufficialmente il dossier oggi.

Sono state individuate nell'attuale Governo Italiano gravi manchevolezze, e il procedimento tutorio si è ufficialmente messo in moto. 
Tutti gli Stati europei concordano e firmeranno il decreto di inizio del presidio contro di noi (di loro). 
Neanche l'Austria e l'Ungheria si fidano più.

I segni dello squilibrio psico-gestionale nostrano sono stati individuati – avete letto? - soprattutto nella demagogia autodistruttiva dei singoli provvedimenti in corso; a monte, nei tratti intrinsecamente patologici/deliranti del c.d. Contratto di governo.

-------

In particolare?
Ce l'ha spiegato oggi l'Europa, cifre alla mano.

Aumento crescente del debito pubblico, segnali di fuga degli investitori, boom dello spread, disastri della borsa, pericoli per le banche, infondatezza delle previsioni di aumento del Pil, difficoltà di piazzare i titoli italiani, lussuosità suicidaria di misure come il reddito di cittadinanza, mancanza di investimenti, meno welfare e meno denaro per le fasce deboli, aumento irresponsabile del carico pensionistico, infantilismo della flat tax incombente, minaccia di patrimoniale, povertà sicura per la prossima generazione.

In più - come è sempre più evidente - la debolezza e vanità moscardina / salottiera dei c.d. guardiani tecnico-accademici, Conte e Tria, rispetto ai due rovinosi e incombenti mastini partitici.

-------

Il fatto che tutti e quattro i 'beneficiandi di AdS' stiano reagendo con arroganza-sufficenza (brindando ironicamente e col sorriso sulle labbra ai bordi del'abisso) rispetto alle iniziative di Bruxelles, viene considerato dal Giudice Tutelare Europa una conferma ulteriore dello sbandamento e dell'annebbiamento in corso.

C'è da chiedersi se non si arriverà, a un certo punto, a una specie di 'responsabilizzazione risarcitoria', a carico del duo Salvini-Di Maio, per i danni minacciati agi italiani. 
Non era mai successo prima, ma neanche eravamo arrivati mai fino a questo punto (quanti miliardi in più ogni giorno nel nostro debito ... ?l? .. siamo ormai quasi all'ultimo posto nel mondo).

Altra domanda: Salvini e Di Maio potrebbero addirittura essere 'interdetti', dall'Europa, cioè privati in modo stabile e duraturo di ogni capacità d'agire?
Staremo a vedere.

Quel che è certo è che si tratterà, per il governo italiano, fra qualche settimana, di un ' AdS di tipo 'incapacitante': il beneficario perderà cioè una parte dei suoi poteri, della sua sovranità decisionale. 
Provvederà al suo posto l'Amministratore di Sostegno.