Diritto, procedura, esecuzione penale - Reo, vittima -  Mario Pavone - 11/06/2020

Vittime del Reato: ristoro dei danni ed assistenza alle Vittime - Associazione Nazionale Vittime del Reato

<< In ogni ceto sociale ci sono persone che hanno la capacità di mimetizzarsi e manipolare gli altri per raggiungere i propri fini. E’ impossibile dare una definizione universale al male perché è un concetto molto complesso dove intervengono fattori di diverso genere. 

Esiste una differenza enorme tra pensare di fare del male e farlo concretamente e la maggior parte delle persone riconosce il male quando lo vede. Il riscatto però dell’essere umano è la volontà di rivolgere la mente alla scoperta di se stessa e della propria forza interiore>>

                                                                                                        Rosanna Alfieri

***** 

Premessa

La tutela delle vittime di reato attiene alla sfera dei diritti fondamentali della persona e
costituisce uno degli aspetti essenziali cui occorre avere riguardo, sia nell'ambito del
procedimento giudiziario sia soprattutto nelle fasi preliminari e successiva ad esso. 

Con riguardo a tutti questi aspetti, nel nostro Paese si verificano, purtroppo, ancora molti
ritardi, malfunzionamenti e colpevoli inadempienze.

Il  presente contributo è rivolto alla delicata questione della risarcibilità delle Vittime del reato alla luce degli studi e delle ricerche poliennali sin qui svolte e delle iniziative assunte anche in sede parlamentare. 

L’obiettivo è quello di definire quali possibilità abbiano le vittime di ottenere soddisfazione  in sede civile e penale per un effettivo risarcimento dei danni patiti attraverso un’assistenza qualificata diffusa sul territorio.

I servizi di assistenza extra-processuale alle Vittime appaiono,tuttavia,alquanto disomogenei sul territorio nazionale. 

E’ proprio allo scopo di promuovere la creazione di livelli uniformi in questo campo che si è deciso si verificare quali servizi siano operativi a livello locale nelle diverse Regioni, e così individuare le migliori pratiche, definire gli standard minimi di assistenza e infine arrivare all’accreditamento dei soggetti e così creare una efficace Rete di Assistenza sul territorio.

Il Ministero della Giustizia intende,in tal modo, dare attuazione alla normativa europea in tema di assistenza alle vittime di reato, e in particolare alla direttiva UE/29/2012 che ha previsto – accanto a disposizioni che riguardano i diritti della vittima nel corso delle indagini preliminari, durante il processo e dopo la sua conclusione – che gli Stati Membri istituiscano un servizio nazionale di assistenza alle vittime di tutte le tipologie di reato, in relazione ai loro bisogni di tipo  psicologico,medico, legale,criminologico etc. che supporti le Autorità preposte alla tutela  ma anche alla prevenzione dei reati.

Le persone che si rivolgeranno agli Sportelli sul territorio, attraverso un operatore di riferimento ed un équipe qualificata, verranno aiutate ad individuare le opportunità presenti sul territorio e i servizi, pubblici e del privato sociale, che si occupano di protezione, prevenzione, reinserimento sociale,accesso alle cure psico-fisiche ed anche a come accedere ai Fondi di risarcimento previsti dalla normativa vigente per le vittime e loro familiari.

Occorre,quindi, che il Governo si adoperi affinché alle vittime e alle persone danneggiate dal reato sia riconosciuta una tutela di rango costituzionale affinché nel nostro ordinamento possano essere recepite le indicazioni  previste dalle varie Direttive Europee,sino ad ora del tutto ignorate,attraverso la introduzione della c. d. “responsabilità oggettiva” dello Stato per le Vittime del Reato.

Occorre procedere,innanzi tutto,ad un esame approfondito della normativa Europea ed Italiana in materia e ad una attenta disamina della impostazione dottrinale e giurisprudenziale in materia in tema di risarcimento dei danni materiali e morali delle vittime della criminalità in generale divenute, negli ultimi tempi, sempre più numerose.

In allegato il testo integrale dell'articolo