Varie - Varie -  Redazione P&D - 28/01/2021

Varie in giurisprudenza, gennaio 2021

\\\

 

DELITTI CONTRO LA PERSONA - Condannata per diffamazione per lo sfogo social contro l'amante del marito

>>>>>>  Respinta la tesi difensiva mirata a riconoscere l’esimente della provocazione, richiamando, ovviamente, l’onta subita dalla donna per il tradimento ad opera del coniuge. La tempistica però inchioda la donna e permette di ritenere i suoi post on line frutto di vendetta.

(Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 3204/21; depositata il 26 gennaio)

------

RISARCIMENTO DANNI - Valida la richiesta risarcitoria pervenuta all'assicuratore anche fuori dalle forme richieste quando... esso ne sia venuto a conoscenza aliunde

>>>> La giurisprudenza ammette che l’onere imposto al danneggiato di cui all’art. 148 del Codice delle Assicurazioni Private possa ritenersi soddisfatto anche con atti equipollenti alla raccomandata purché siano altrettanto idonei al soddisfacimento dello scopo perseguito, cioè quello di consentire all’assicuratore di valutare l’opportunità di un accordo con il danneggiato e prevenire domande giudiziali premature.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile - 3, ordinanza n. 1699/21; depositata il 26 gennaio)

-----

COMPRAVENDITA - Immobile alienato: nulla la clausola con cui il venditore si riserva la proprietà di una parte del cortile comune

>>>>   La clausola, contenuta nel contratto di vendita di un'unità immobiliare di un condominio, con la quale viene esclusa dal trasferimento la proprietà di alcune delle parti comuni è nulla poiché, mediante la stessa, s'intende attuare la rinuncia di un condomino alle predette parti che è, invece, vietata dal capoverso dell'art. 1118 c.c.. Difatti, esiste l'interesse del condominio di godere del cortile come bene comune con tutte le facoltà inerenti e a non lasciare, per una percentuale del 50%, tali beni al venditore del secondo piano del fabbricato ed estraneo al condominio residenziale.

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 1610/21; depositata il 26 gennaio)

------

COMPRAVENDITA - Anche se il patto fiduciario riguarda beni immobili, la forma scritta non è richiesta ad substantiam

>>>>  Per il patto fiduciario con oggetto che s’innesta su un acquisto effettuato dal fiduciario per conto del fiduciante, non è richiesta la forma scritta ad substantiam; ne consegue che tale accordo, una volta provato in giudizio, è idoneo a giustificare l’accoglimento della domanda di esecuzione specifica dell’obbligo di trasferimento gravante sul fiduciario.

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 1604/21; depositata il 26 gennaio)

------

 

 

COMPENSO 'FAI DA TE' PER L'AMMINISTRATORE -   Confermata la condanna per bancarotta

>>>  Il delitto di bancarotta fraudolenta per distrazione è integrato laddove l’amministratore prelevi dalle casse sociali somme a lui spettanti come compensi, se questi sono genericamente indicati nello statuto, non sono giustificati da dati ed elementi di confronto che ne consentano una oggettiva valutazione e vi sia stata determinazione del loro ammontare con delibera assembleare adottata solo pro-forma.

(Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 3191/21; depositata il 26 gennaio)