Responsabilità civile - Risarcimento, reintegrazione -  Paolo Cendon - 25/04/2020

Risarcimento danni - Al danneggiato spetta una somma superiore al danno subito solo nell'ipotesi di sfruttamento di beni o risorse di sua proprietà

 ---------

Società editrice condannata al risarcimento dei danni da diffamazione,

---------

Il profitto dell'autore dell'illecito (Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza n. 8137/20; depositata il 23 aprile) rileva nella determinazione del rimedio quando è realizzato sfruttando indebitamente un diritto altrui di natura proprietaria o che consente al titolare il godimento o lo sfruttamento del bene indebitamente sottratto (lo sfruttamento) dal terzo per suo personale profitto.

In sostanza, l'arricchimento conta ai fini risarcitori se è frutto di una particolare condotta: quella di sfruttamento indebito di beni o risorse altrui.