Responsabilità civile - Generalità, varie -  Redazione P&D - 30/05/2020

Responsabilità civile, due recenti provvedimenti della Cassazione

======

 

DITO DEL BIMBO FRATTURATO CHIUDENDO LA PORTIERA DELL'AUTO PARCHEGGIATA: RISARCIMENTO POSSIBILE

Riprende vigore la richiesta avanzata da una coppia di genitori nei confronti della proprietaria della vettura e della sua compagnia assicurativa. Evidente l’errore compiuto in Tribunale, laddove si è esclusa la circolazione del veicolo solo perché la vettura era in sosta e la chiusura dello sportello da parte del conducente era stata determinata dall’intento di non fare uscire il minore dal veicolo.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile - 3, ordinanza n. 10024/20; depositata il 28 maggio)

-----

 

IN CAPO AL RISTORATORE SUSSISTE LA RESPONSABILITÀ, DI NATURA CONTRATTUALE, DI GARANTIRE L'INCOLUMITÀ DEI CLIENTI

Nel contratto di ristorazione, come in quello d’albergo o di trasporto, il creditore della prestazione affida la propria persona alla controparte e tanto basta per far sorgere a carico di quest’ultima l’obbligo di garantire l’incolumità dell’avventore, quale effetto naturale del contratto ex art. 1374 c.c..

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile - 3, ordinanza n. 9997/20; depositata il 28 maggio)