Cultura, società - Opinioni, ricerche -  Paolo Cendon - 28/09/2020

Il mondo secondo Paolo Cendon, fine settembre 2020

\\\

È finito il caldo per quest’anno proprio finito, finito

---

Bellissimo l’ “Ufficiale e la spia” di Polanski,  grande Dujardin

---

Arriva novembre fra un po’ ho paura per la mia Venezia

---

Ho consegnato “Storia di  Ina” all’editore, fra poco uscirà

--

L’Inter non mi sembra granché neanche quest’anno

---

Il movimento 5 stelle alle prossime elezioni non prende più del 13 per cento

---

Continuo a non guardare i talk show in tivù, a voi piacciono?

---

Tanti che conosco mi sembrano un po’ stretti, mosci, chiusi, spaventati,  senza iniziativa, spenti, mesti, depressi, casalinghi, mascherati, rinunciatari … beh, non proprio tutti per fortuna !!!

---

A me pensare al passato non dispiace, a voi?

---

Una telefonata affettuosa, calorosa, che non vi aspettavate, mica male no?

---

Neanche la Juventus mi sembra in gran forma, se non avesse Ronaldo …

---

Ho fiducia nei giovani e nella loro voglia di vivere, fiorire, splendere, inventarsi la vita

---

Non è poi detto che Trump vincerà, dicono gli ultimi sondaggi

---

L’avreste previsto il  mega-ridimensionamento di Salvini un anno fa?

---

Le ragazze a Trieste sono tutte elegantissime

---

Ho cominciato un saggetto per un trattato curato da Giorgio Spangher

---

Ma voi sapete bene come siete fatti dentro?

---

Stasera cosa mangiate?