Varie - Varie -  Redazione P&D - 13/11/2020

Disabilità e lavoro, buche stradali, unioni civili, matrimonio nullo, fideiussione

\\\

 

UNIONI CIVILI - Unioni civili: lecito negare il diritto di visita all'ex partner se nuoce al benessere del minore

>>>>  La CEDU non ha ravvisato alcuna violazione dell’art.8 Cedu (serenità familiare e privacy) nel rifiuto opposto dalle autorità francesi di continuare a concedere un diritto di visita all’ex compagna della madre biologica di un bambino, concepito nell’ambito di un comune progetto di vita familiare sugellato da un PACS. Il minore, particolarmente fragile perché malato, risentiva negativamente ed era traumatizzato dal legame conflittuale tra le due figure materne: nel suo superiore interesse è stato sospeso tale diritto, pur riconosciuto dalla legge interna.

---

RISARCIMENTO DANNI - Orario e visibilità della buca inchiodano il conducente: niente risarcimento

>>>>  Esclusa la responsabilità del Comune per l’incidente di cui è rimasto vittima un automobilista. Evidente, secondo i Giudici, la scarsa attenzione dell’uomo alla guida.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile - 3, ordinanza n. 25460/20; depositata il 12 novembre)

---

DIRITTI CIVILI - No al riconoscimento della cittadinanza italiana se il matrimonio viene dichiarato nullo ab origine

>>>>  Se il matrimonio contratto da un cittadino italiano e da una straniera – che dopo le nozze presenta istanza volta al riconoscimento della cittadinanza italiana - viene dichiarato nullo, ai sensi dell’art. 122, comma 3, n. 1, c.c., per fatti e comportamenti preesistenti al matrimonio, ignoti al marito ma imputabili e conosciuti dalla moglie, la mala fede di quest’ultima, consapevole dell’esistenza di una causa di invalidità, comporta che il matrimonio, rispetto alla richiedente, deve considerarsi nullo fin dalla sua origine. Manca quindi l’elemento indispensabile perché la cittadinanza richiesta possa essere riconosciuta.

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza n. 25441/20; depositata l'11 novembre)

----

FALLIMENTO - Il fideiussore può proporre l'istanza di fallimento contro il debitore principale?

>>>>  Il decisum in rassegna offre lo spunto per alcune riflessioni in tema di legittimazione all’iniziativa di fallimento. In particolare, si tratta di stabilire se il fideiussore sia, o meno, legittimato a proporre l’istanza di fallimento contro il debitore principale.

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza n. 25317/20; depositata l'11 novembre)

----

DELITTI CONTRO IL PATRIMONIO - Il bluff non regge davanti alla commissione medica: no alla pensione, sì alla condanna

>>>>  Indiscutibile la responsabilità penale dell’uomo che ha provato ad ottenere il beneficio mettendo sul tavolo false certificazioni attestanti inesistenti patologie a suo carico. Irrilevante per i giudici il fatto che i membri della commissione abbiano comunque negato al soggetto la concessione della pensione.

(Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 31581/20; depositata l'11 novembre)

---

RISARCIMENTO DANNI - Niente mansioni sedentarie per il dipendente disabile: legittimo l'operato dell'azienda

>>>>   Respinte le contestazioni mosse dal lavoratore. Per i Giudici è decisiva la constatazione che le mansioni a lui assegnate erano compatibili e congrue poiché svolte in condizioni di sicurezza.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 25396/20; depositata l'11 novembre)