Varie - Varie -  Redazione P&D - 30/10/2020

Covid, diritto, pizze a domicilio, avvocati. Povertà e altro ancora …

PROFESSIONE FORENSE  - Decreto Ristori: le nuove disposizioni per garantire il funzionamento della giustizia durante la seconda ondata

>>>  È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 il testo del decreto legge 28 ottobre 2020, n. 137 recante Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19 (c.d. decreto Ristori).

---

PROFESSIONE FORENSE - Esame Avvocato e COVID-19: il CNF chiede una proroga dei termini per autorizzare le prove orali a distanza

>>>  Il CNF ha chiesto una proroga del termine previsto dal decreto Rilancio per autorizzare lo svolgimento a distanza di tutte le prove orali dell’esame avvocato in corso, includendo anche quelle calendarizzate dopo il 30 settembre. Nel frattempo, in attesa del question time di Bonafede su tempi e modi degli scritti di metà dicembre della nuova sessione d’esame, il Ministero della Giustizia ha fornito alcuni chiarimenti sul versamento del contributo spese previsto dall’art. 4, comma 2, lett. b), del bando.

---

PROCURA ALLE LITI - La procura alle liti rilasciata per il giudizio di cognizione vale anche per l'esecuzione forzata

>>>>  La procura rilasciata al difensore per il giudizio di cognizione deve essere intesa come volta non solo al conseguimento del provvedimento giurisdizionale favorevole, ma anche all’attuazione concreta del comando giudiziale attraverso l’esecuzione forzata laddove manchi la spontanea ottemperanza della controparte.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile - 3, ordinanza n. 23753/20; depositata il 28 ottobre)

---

IMMIGRAZIONE - Scappa dalla povertà e mira a procurare il sostentamento alla famiglia: riconosciuta la protezione umanitaria

>>>  Respinte le obiezioni proposte dal Ministero dell’Interno. Riconosciuto in via definitiva il diritto di uno straniero originario del Bangladesh ad ottenere protezione umanitaria in Italia. Fondamentale la constatazione che l’espatrio è stato giustificato da una situazione di povertà assoluta, tale da compromettere la sopravvivenza dello straniero e dei suoi familiari.

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza n. 23718/20; depositata il 28 ottobre)

----

DELITTI CONTRO LA FEDE PUBBLICA - Cui prodest? L'interesse alla commissione di un reato è un indizio valido ma non può essere l'unico

>>>  Il giudizio di colpevolezza può essere supportato dalla regola dell'interesse alla commissione di un determinato reato, purché vi siano altri elementi fattuali di sicuro valore indiziante atti a supportarne la valenza dimostrativa.

(Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 29877/20; depositata il 28 ottobre)

----

ESTRADIZIONE - Spetta all'estradando l'onere di provare le condizioni detentive degradanti nello Stato richiedente

>>>  In tema di estradizione per l’estero, ai fini dell’accertamento della condizione ostativa di cui all’art. 698, comma 1, c.p.p., il giudice deve sì valutare se sussiste un rischio generalizzato di trattamento carcerario inumano o degradante nello Stato richiedente ma spetta al singolo estradando l’onere di allegare dati oggettivi, precisi e veritieri circa tali condizioni.

(Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 29860/20; depositata il 28 ottobre)

----

RAPPORTI DI LAVORO - Consegna pizze a domicilio: collaboratori a progetto o lavoratori dipendenti?

>>>  Con ordinanza n. 23768/20, depositata il 28 ottobre, la Cassazione è tornata a ribadire che per poter parlare di “progetto”, intesto come programma di lavoro o fase di esso, questo deve risultare specifico, essere gestito autonomamente dal collaboratore e tendere ad un risultato.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 23768/20; depositata il 28 ottobre)

----

PREVIDENZA - Indennità di sostegno al reddito del Decreto Agosto: istruzioni operative

>>>  L'INPS fornisce le prime istruzioni per accedere alle indennità di sostegno al reddito previste dal Decreto Agosto in favore di alcune categorie di lavoratori colpiti dall'emergenza sanitaria da Covid-19 (circolare dell’INPS del 28 ottobre 2020, n. 125).